Rio Romagnoli morto per coronavirus, Ancona piange il re dei barman

E’ staro il padrone di casa del bar Tori­no lun­go cor­so Garibal­di per oltre 60 anni. Ave­va 85 anni, il suo ‘Negroni’ era leggen­da

di SARA FERRERI

Rio Romagnoli al lavoro dietro al bancone

Rio Romag­no­li al lavoro dietro al ban­cone

Ancona, 2 mag­gio 2020 – Il cuore del­la cit­tà perde uno dei suoi pilas­tri: si è spen­to a 85 anni Rio Romag­no­li, bar­man molto conosci­u­to che accoglie­va sem­pre tut­ti con una bat­tuta e un sor­riso al suo bar Tori­no lun­go cor­so Garibal­di. E’ mor­to a causa del coro­n­avirus all’ospedale regionale di Tor­rette pro­prio nel giorno del­la fes­ta del Lavoro.

Il suo caf­fè e anche i suoi cock­tail era­no conosciu­ti, anche fuori cit­tà. Il suo Negroni era­no tra i più apprez­za­ti del­la regione, come ama­va sot­to­lin­eareai suoi cli­en­ti con il suo fare gen­tile e spes­so ironico.Romagnoli era entra­to come dipen­dente al bar Tori­no negli anni Cinquan­ta e poi dopo qua­si trent’anni diven­tarne pro­pri­etario sul fine era diven­ta­to pro­pri­etario assieme alla famiglia.
Ancona perde un per­son­ag­gio che ha fat­to la sua sto­ria. Las­cia nel la moglie Amelia e la figlia Rober­ta che con il mar­i­to Simone, ha con­tin­u­a­to la tradizione del­lo stori­co bar nel cuore di Ancona dove oggi lavo­ra con grande pas­sione anche il nipote di Rio Alessan­dro.

https://www.ilrestodelcarlino.it/ancona/cronaca/rio-romagnoli‑1.5131601

Berlusconi71
Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.