Sindaco di Carrara non dice che i contagiati sono nigeriani: “Una scelta neutrale in periodo elettorale”

Aldo Gran­di
Quel­lo che è accadu­to in queste ultime ore a Car­rara è, incred­i­bil­mente, la dimostrazione di come anche l’informazione sia, ormai, pri­gion­iera di un politi­ca­mente (s)corretto che impreg­na le isti­tuzioni le quali, per prime, al con­trario, dovreb­bero dire la ver­ità ai cit­ta­di­ni.
A Car­rara, all’interno di una strut­tura des­ti­na­ta all’accoglienza, sono sta­ti scop­er­ti 21, dice il sin­da­co, 18, sec­on­do le ultime notizie, casi di Covid-19. Ieri sera, dal comune, è sta­to dif­fu­so un comu­ni­ca­to nel quale non è sta­ta spec­i­fi­ca­ta la nazion­al­ità, per cui si pote­va, tran­quil­la­mente, pen­sare che potesse trat­tar­si di ital­iani e/o anziani. Invece no. Non era­no e non solo né ital­iani né anziani. Anzi sono tut­ti in carne, ma extra-comu­ni­tari, migranti o clan­des­ti­ni che dir si voglia.
Pec­ca­to, però, che nes­suno, all’interno dell’amministrazione comu­nale di Car­rara, si sia sen­ti­to in dovere, morale, eti­co, pro­fes­sion­ale, di dare la gius­ta infor­mazione. Così, noi abbi­amo pen­sato di chiedere diret­ta­mente al sin­da­co Francesco De Pasquale le ragioni di una deci­sione, a nos­tro avvi­so,” rac­capric­ciante”.
Sin­da­co buon­giorno, sono Aldo Gran­di, il diret­tore delle Gazzette, la dis­tur­bo?
No, ci mancherebbe.
La chia­ma­vo per sapere qual è la reale por­ta­ta del foco­laio di Covid-19 indi­vid­u­a­to nel­la casa di riposo Beta­nia.
A me risul­tano 21 con­ta­giati – a noi, al con­trario, 18 (ndr) – ma sono tut­ti asin­tomati­ci e stan­no bene. Sot­to con­trol­lo è tenu­ta una don­na che sta per par­torire e, allo­ra, le autorità san­i­tarie stan­no un po’ più attente. Ci ten­go, però, a ras­si­cu­rare la popo­lazione.
Ieri sera avete diram­a­to un comu­ni­ca­to uffi­ciale nel quale avete par­la­to di 21 con­ta­gi, ma non avete scrit­to che si trat­ta­va, come abbi­amo saputo solo ques­ta mat­ti­na, di immi­grati nige­ri­ani.
Guar­di, il comu­ni­ca­to lo ha redat­to la mia por­tav­oce Cinzia Chi­ap­pi­ni che, in questo momen­to, è anche fuori. Abbi­amo deciso di dare una infor­mazione neu­trale.
Per­chè, scusi, scri­vere che i con­ta­giati era­no nige­ri­ani o, comunque, non ital­iani sarebbe sta­to non essere neu­trali?
Vede, siamo in cam­pagna elet­torale e abbi­amo volu­ta­mente evi­ta­to di scri­vere la nazion­al­ità per impedire, a chi avrebbe potu­to cav­al­care la cosa, di fare polem­i­ca.
Sin­da­co, ma lei era al cor­rente di questo comu­ni­ca­to e del­la deci­sione di non riv­e­lare la nazion­al­ità dei con­ta­giati?
Io ho una por­tav­oce che si occu­pa di scri­vere i comu­ni­cati per la stam­pa.
Ci per­doni, ma un por­tav­oce agisce su indi­cazione di colui dal quale dipende o lei mi sta dicen­do che la Chi­ap­pi­ni può scri­vere quel­lo che vuole?
Vede, tra noi esiste un rap­por­to fidu­cia­rio per cui non sem­pre è obbli­ga­to­rio sen­tir­ci.
Finisce qui il nos­tro, allu­ci­nante, col­lo­quio tele­fon­i­co col sin­da­co grilli­no di Car­rara. Siamo arrivati al pun­to in cui, come accade ormai rego­lar­mente in Fran­cia, la ver­ità viene tenu­ta sis­tem­ati­ca­mente nascos­ta da col­oro che deten­gono i mezzi di infor­mazione che si assumono la respon­s­abil­ità di non far conoscere ciò che vera­mente accade alla popo­lazione. Il tut­to con la scu­sante di non vol­er sol­leti­care, sol­lecitare, destare, le proteste di chi avrebbe tut­to il dirit­to di sapere, ma viene, per questo, tac­cia­to di essere pop­ulista, sovranista, razz­ista e finan­co fascista. A voi l’ardua sen­ten­za.
www.lagazzettadimassaecarrara.it
Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.