Proteste contro Zaia: “Il vaccino non lo vogliamo, piuttosto dimettiti”

Sit-in sot­to la Regione con­tro Zaia: «Il vac­ci­no non lo vogliamo, piut­tosto dai le dimis­sioni»
Un centi­naio di cit­ta­di­ni e grup­pi di famiglie si sono radunate lunedì mat­ti­na attorno alle 10 a Venezia sot­to il palaz­zo del­la Regione in Fon­da­men­ta Rio Nuo­vo per rispon­dere alle dichiarazioni del gov­er­na­tore Luca Zaia che qualche giorno fa ave­va invo­ca­to il TSO e gli arresti «a chi non si sot­to­pone­va alle cure Covid».
Mamme, nonne, ma anche par­tite Iva, indipen­den­tisti, comi­tati sovranisti e cat­toli­ci e alcu­ni mil­i­tan­ti di Forza Nuo­va, si sono ritrovati nel piaz­za­le anti­s­tante il palaz­zo per gri­dare il loro scon­cer­to nei con­fron­ti delle parole pro­nun­ci­ate dal pres­i­dente del Vene­to. Per alcu­ni: «Le dichiarazioni fat­te qualche giorno fa da parte di Zaia sono inam­mis­si­bili soprat­tut­to in un momen­to in cui vi sono evi­den­ze cliniche e sci­en­ti­fiche che il virus non sia più un peri­co­lo. Zaia dovrebbe essere tra col­oro che si oppon­gono a scelte e decreti che ledono il dirit­to del­la per­sona e invece lui come la mag­gior parte di col­oro che apparten­gono alla cas­ta polit­i­ca pen­sano al piano da eseguire e alle poltrone da occu­pare. Solo noi cit­ta­di­ni siamo la vera oppo­sizione a questo sis­tema».Una non­na ha spie­ga­to di non vol­ere asso­lu­ta­mente i vac­ci­ni Covid «che ammazzer­an­no» rib­aden­do con forza «la volon­tà di difend­ere i bam­bi­ni e i più pic­coli dal­la dit­tatu­ra san­i­taria». Al ter­mine del sit-in un bigli­et­to è sta­to lan­ci­a­to dagli uffi­ci del­la Regione: «Il gov­er­na­tore non è qui».“
https://www.veneziatoday.it/attualita/sit-in-zaia-20-luglio-2020.html
Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.