E’ morto Giovanni Bortot, ex parlamentare del Pci e sindaco di Ponte nelle Alpi


Ave­va 91 anni, nel suo mes­sag­gio di cor­doglio il Pd bel­lunese ricor­da le tante battaglie civili e sociali

Lut­to nel­la polit­i­ca bel­lunese. Ieri, giovedì 9 luglio, è mor­to nel repar­to di Geri­a­tria del­l’ospedale San Mar­ti­no, Gio­van­ni Bor­tot, classe 1928, ex par­la­mentare del Pci per due leg­is­la­ture negli anni Set­tan­ta, sin­da­co di Ponte nelle Alpi, pro­tag­o­nista del­la vita polit­i­ca e ammin­is­tra­ti­va bel­lunese per tut­ta la vita.
Questo il mes­sag­gio sul­la pag­i­na face­book del Pd bel­lunese: “Ieri sera, dopo una vita ded­i­ca­ta alla mil­i­tan­za, alla polit­i­ca, all’amministrazione, è mor­to Gio­van­ni Bor­tot, già sin­da­co di Ponte nelle Alpi e dep­u­ta­to del PCI. L’intera comu­nità bel­lunese gli è deb­i­trice per le sue battaglie civili, sociali e per lo stra­or­di­nario con­trib­u­to all’identità del ter­ri­to­rio e alla dig­nità delle per­sone. Lavorò all’e­lab­o­razione di leg­gi che favorirono gli inse­di­a­men­ti pro­dut­tivi e la ricostruzione dopo il dis­as­tro del Vajont e l’al­lu­vione del 1966. Lot­tò per la mod­i­fi­ca del­la legge sul­la sil­i­cosi, malat­tia che miete­va moltissime vit­time tra i lavo­ra­tori, anche in gio­vane età. Portò avan­ti battaglie per la dife­sa e la mes­sa in sicurez­za del ter­ri­to­rio, con­tro le spec­u­lazioni e a favore del bene comune. No, non solo il Par­ti­to Demo­c­ra­ti­co o la sin­is­tra. Ogni don­na e ogni uomo di ques­ta provin­cia deve un pez­zo del­la pro­pria sto­ria a Gio­van­ni. Gra­zie. Cercher­e­mo di essere deg­ni ere­di del tuo lasc­i­to. Un pen­siero alla moglie Bep­pina e alla figlia Tiziana”.
Gino Speran­dio pres­i­dente del­l’An­pi bel­lunese ricor­da con com­mozione la figu­ra di Gio­van­ni Bor­tot. “Ha avu­to una lun­ga e bel­la vita da gio­vane e cor­ag­gioso par­ti­giano, com­bat­tente e dep­u­ta­to del Pci, e sin­da­co di Lon­garone, sem­pre dal­la parte dei più deboli e a dife­sa del­la democrazia. Mi onoro come rap­p­re­sen­tante del­l’An­pi di aver­lo avu­to tra i nos­tri soci fonda­tori e di aver­gli chiesto di essere l’o­ra­tore uffi­ciale al Bosco delle Castagne in uno dei suoi ulti­mi inter­ven­ti pub­bli­ci”.

Sia in pas­sato che alla notizia del­la sua morte, sono arrivati mes­sag­gi da col­leghi politi­ci, anche di opposte idee, che gli riconoscono l’on­està e il suo impeg­no per il bene dei bel­lune­si.

https://corrierealpi.gelocal.it/belluno/cronaca/2020/07/10/news/e‑morto-giovanni-bortot-ex-parlamentare-del-pci-e-sindaco-di-ponte-nelle-alpi‑1.39066167

Dalema71
Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.