Autopsia su Enrico Frizziero, morto a soli 24 anni. L’ex Alina suicida, e la loro bimba di 2 anni è rimasta orfana

Mart­edì 11 Feb­braio 2020 di Francesco Campi

Autopsia su Enrico Frizziero, morto a soli 24 anni. L'ex Alina suicida, e la loro bimba di 2 anni è rimasta orfana

ROSOLINAEnri­co Frizziero ave­va solo 24 anni e sarà il medico legale ad accertare quale sia sta­ta la causa del­la sua morte. Il pm di turno, il sos­ti­tu­to procu­ra­tore Francesco D’Abrosca sta­mat­ti­na affiderà l’in­car­i­co al con­sulente che dovrà eseguire l’esame autop­ti­co, volto a dis­si­pare ogni dub­bio e a dare risposte certe. Friz, come lo chia­ma­vano gli ami­ci, sof­fri­va fra l’al­tro di una patolo­gia car­dia­ca. Che un pas­sato costel­la­to da ecces­si e dipen­den­ze potrebbe aver aggra­va­to. Come se già la morte di un ragaz­zo non fos­se una trage­dia, il 24enne las­cia anche una bim­ba di poco più di due anni, che già a novem­bre ave­va per­so la mam­ma, Ali­na Grove, ex com­pagna di Frizziero che era anda­ta a vivere a Como e che si è tol­ta la vita dopo aver per­so il nuo­vo com­pag­no.

TANTI LUTTI
Lut­ti con­cate­nati che aggiun­gono dolore a dolore. Enri­co, det­to anche Friz la piovra, è sta­to trova­to esanime ven­erdì mat­ti­na, nel suo let­to. Tut­ti i dis­perati ten­ta­tivi di rian­i­mar­lo sono risul­tati: la sua gio­vane vita si era ormai spez­za­ta e non è sta­to pos­si­bile fare altro che dichiarare l’avvenu­to deces­so. Sul­la causa, però, al momen­to non vi sono certezze. Nel recente pas­sato ave­va attra­ver­sato un momen­to tur­bo­len­to, ed era approda­to anche all’u­so di droghe pesan­ti. Ma tut­to questo sem­bra­va ormai esserse­lo las­ci­a­to alle spalle, per la scelta di ricom­in­cia­re una nuo­va vita. Ulti­ma­mente lavo­ra­va al Cen­tro Sale­siano San Gius­to a Por­to Viro e vive­va con la madre e la sorel­la ado­les­cente. Pro­prio la madre, Ele­na Brog­gio, appe­na 44 anni, ha affida­to a Face­book una let­tera aper­ta nel­la quale sot­to­lin­ea il «lac­er­ante dolore» che con­di­vide con il padre di Enri­co, Maria, dal quale si è sep­a­ra­ta e spie­ga di come si sia trova­ta anche a dover «affrontare notizie false e infaman­ti», da parte di quan­ti, «sen­za nes­sun fon­da­men­to riten­gono di sapere la causa del­la morte di nos­tro figlio».

LA MADRE AFFRANTA

«Non auguro a nes­suno scrive — il dolore di rien­trare a casa e trovare tuo figlio che ti sei por­ta­ta in grem­bo per 9 mesi e che hai cresci­u­to con tut­to l’amore che solo una madre può dare, e trovar­lo li addor­men­ta­to nel son­no del­la morte. Enri­co ha vis­su­to la sua vita sem­pre sopra le righe, ma per questo nes­suno può arrog­a­r­si il dirit­to di conoscere la causa del­la sua morte. Se le cause fos­sero chiare io e il papà non avre­mo richiesto l’e­same autop­ti­co. Voglio sapere cosa ha por­ta­to via mio figlio, sapen­do con certez­za che la causa non è cer­to ester­na … Io ero lì e, scusate, ma io questo dirit­to me lo pos­so arrog­a­re».

https://www.ilgazzettino.it/nordest/rovigo/rosolina_enrico_frizziero_morte_improvvisa_autopsia_bambina_orfana-5044316.html

Berlusconi71

Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.