IL CORONAVIRUS È A ROMA! –

UNA DONNA DI 38 ANNI CHE ABITA A FIUMICINO È POSITIVA AL TAMPONE ED È STATA RICOVERATA ALLO SPALLANZANI. È STATA A BERGAMO UNA DECINA DI GIORNI FA E LA FAMIGLIA È IN ISOLAMENTOQUANDO SONO COMPARSI I PRIMI SINTOMI HA INFORMATO L’ASL E SI È MESSA IN QUARANTENA, MA L’INFLUENZA È PEGGIORATA ED È STATA PORTATA IN OSPEDALE

Mau­ro Evan­ge­listi per “il Mes­sag­gero” 

turisti cinesi con la mascherina a roma 9TURISTI CINESI CON LA MASCHERINA A ROMA 9

Pri­mo caso di coro­n­avirus in provin­cia di Roma. È una don­na di 38 anni, che abi­ta a Fiu­mi­ci­no, ha due figli di 5 e 10 anni e di recente ha viag­gia­to nel Berga­m­as­co. È sta­ta ricov­er­a­ta allo Spal­lan­zani, la famiglia è in iso­la­men­to sorveg­lia­to, rag­giunte tutte le per­sone che han­no avu­to con­tat­ti con lei. Sono in cor­so ver­i­fiche più appro­fon­dite sul mar­i­to e su una figlia.

codogno – panico coronavirus 2CODOGNOPANICO CORONAVIRUS

TURISTI CINESI ALLO SPALLANZANITURISTI CINESI ALLO SPALLANZANI

Va det­to che la don­na è tor­na­ta dal­la Lom­bar­dia una deci­na di giorni fa, ma cor­ret­ta­mente, vis­to che ave­va i pri­mi sin­to­mi dell’ influen­za, ha infor­ma­to l’ Asl e rispet­ta­to da subito una for­ma rig­orosa di auto iso­la­men­to. Poi, vis­to che l’ influen­za peg­gio­ra­va, sono state ese­gui­te le ver­i­fiche sul coro­n­avirus. L’ uffi­cial­ità arri­va con un comu­ni­ca­to alle 21.30: «L’ esi­to dei test effet­tuati in data odier­na dall’ Isti­tu­to Spal­lan­zani con­fer­ma un caso di pos­i­tiv­ità al COVID-19. I test sono sta­ti inviati all’ Isti­tu­to Supe­ri­ore di San­ità (Iss) per la con­va­l­i­da. Il nucleo famigliare del caso pos­i­ti­vo è sta­to por­ta­to allo Spal­lan­zani in sorveg­lian­za atti­va».

ospedale spallanzani roma 1OSPEDALE SPALLANZANI ROMA 1

Altri tre casi in realtà sono sta­ti trat­tati e guar­i­ti a Roma: i due tur­isti cine­si di Wuhan che sta­vano in un hotel di via Cavour e un emil­iano tor­na­to dal­la provin­cia di Hubei. La paziente di ieri è però la pri­ma ital­iana ril­e­va­ta nel­la Cit­tà met­ro­pol­i­tana di Roma. Quel viag­gio in provin­cia di Berg­amo può rap­p­re­sentare un ele­men­to ras­si­cu­rante: non si trat­ta di un foco­laio locale, ma il con­ta­gio sarebbe comunque col­le­ga­to alla dif­fu­sione del virus in una parte del­la Lom­bar­dia.

turisti cinesi con la mascherina a roma 8TURISTI CINESI CON LA MASCHERINA A ROMA 8

Con­fer­ma l’ asses­sore regionale alla Salute, Alessio D’ Ama­to: «La don­na riferisce di aver viag­gia­to e sog­gior­na­to in zone del Berga­m­as­co. Imme­di­ata­mente è sta­ta avvi­a­ta l’ indagine epi­demi­o­log­i­ca per la ver­i­fi­ca dei con­tat­ti stret­ti che sono sta­ti posti in sorveg­lian­za san­i­taria. I test sono sta­ti inviati all’ Isti­tu­to Supe­ri­ore di San­ità per la con­va­l­i­da. Sono sta­ti pronta­mente avvisati anche il sin­da­co e il prefet­to». Vale la pena ripeter­lo: non è un foco­laio locale. Stes­so dis­cor­so per i due pos­i­tivi ril­e­vati in Umbria: un 31enne di un pic­co­lo comune in provin­cia di Terni che a Roma ave­va pran­za­to durante un cor­so di for­mazione con un col­le­ga di Cas­tiglione d’ Adda (Lodi), l’ altro è un uomo di Folig­no che era sta­to in Emil­ia.

coronavirus 1CORONAVIRUS 1

LA RICOSTRUZIONE

strada vuota a san fioranoSTRADA VUOTA A SAN FIORANO

Per tut­ta la gior­na­ta era sta­to uno dei tan­ti «casi sospet­ti» su cui, da giorni, stan­no lavo­ran­do allo Spal­lan­zani. Ora dopo ora, però, l’ atten­zione è aumen­ta­ta, per­ché si è saputo che il pri­mo test ave­va dato un esi­to pos­i­ti­vo al coro­n­avirus. Di per sé questo respon­so iniziale non vale nul­la, sen­za la con­fer­ma del sec­on­do esame del­lo Spal­lan­zani, ma intan­to le pro­ce­dure per met­tere in sicurez­za le per­sone che ave­vano avu­to dei con­tat­ti si era­no atti­vate. Va pre­cisato che la don­na non ha lega­mi con l’ aero­por­to inter­nazionale, ma che nei giorni scor­si ha viag­gia­to in provin­cia di Berg­amo. Non sta­va bene, lei stes­sa ha chiam­a­to il numero per questo tipo di seg­nalazioni volu­to dal­la Regione Lazio. E’ sta­ta prel­e­va­ta diret­ta­mente a casa ed è sta­ta sot­to­pos­ta al pri­mo test, uno fra i tan­ti del­la quar­an­te­na in atte­sa di giudizio all’ Isti­tu­to Spal­lan­zani.

turiste con la mascherina a san pietroTURISTE CON LA MASCHERINA A SAN PIETRO

VIRUS CINA CORONAVIRUSVIRUS CINA CORONAVIRUS

INDAGINI

Il pri­mo respon­so ha con­vin­to gli esper­ti del­la Regione Lazio, a par­tire dal pool di medici-detec­tive che gestis­cono le indagi­ni per le malat­tie infet­tive, a iniziare una pri­ma inves­tigazione per ricostru­ire i movi­men­ti del­la paziente. Nel frat­tem­po, pros­egui­va il lavoro sen­za sos­ta del lab­o­ra­to­rio del­lo Spal­lan­zani, aper­to 24 ore su 24, per ver­i­fi­care che il pri­mo respon­so non fos­se un fin­to pos­i­ti­vo. Aller­ta­to anche il comune di Fiu­mi­ci­no. In realtà, Roma e il Lazio ave­vano già indi­vid­u­a­to due con­ta­giati ed ave­vano saputo iso­lare per­sone che ave­vano avu­to con­tat­ti diret­ti con chi era sta­to infet­ta­to: i due tur­isti arrivati da Wuhan, recu­perati dall’ ambu­lan­za con le dotazioni per il bio-con­teni­men­to in un hotel di via Cavour, il 29 gen­naio, però era­no sta­ti con­ta­giati in Cina.

turisti cinesi con la mascherina a roma 7TURISTI CINESI CON LA MASCHERINA A ROMA 7

coronavirus hotel palatino romaCORONAVIRUS HOTEL PALATINO ROMA

Han­no 66 e 65 anni, dopo avere rischi­a­to di morire ed essere sta­ti trasportati in rian­i­mazione, sono guar­i­ti e oggi sono entram­bi neg­a­tivi al coro­n­avirus. Chi li ave­va incro­ciati, a par­tire da alcu­ni dipen­den­ti degli hotel, era sta­to mes­so in iso­la­men­to e per for­tu­na nes­suno è risul­ta­to pos­i­ti­vo. Da allo­ra, allo Spal­lan­zani è pas­sato solo un altro caso — un 29enne del­la provin­cia di Reg­gio Emil­ia rim­pa­tri­a­to da Wuhan e già dimes­so per­ché guar­i­to — ma anche ques­ta vol­ta il con­ta­gio non era avvenu­to in Italia. Tut­to cam­bia con l’ ulti­mo caso di ieri, per­ché è nec­es­sario cir­co­scri­vere nell’ imme­di­a­to una pos­si­bile dif­fu­sione del­la Sars-Cov­‑2.

NICCOLO ALLO SPALLANZANINICCOLO ALLO SPALLANZANITURISTI CINESI ALLO SPALLANZANITURISTI CINESI ALLO SPALLANZANItermoscanner aeroporto 7TERMOSCANNER AEROPORTO 7

 

Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.