Roma, per la metro C le ruspe in piazza Venezia

Roma, per la metro C le ruspe in piazza Venezia

I cantieri del­la metro C in piaz­za Venezia 

Dopo lo sbloc­co dei finanzi­a­men­ti aper­to il cantiere per la stazione, che sarà una fer­ma­ta museo sul mod­el­lo di San Gio­van­ni. Talpe all’opera fra 7 giorni

di CECILIA GENTILE 

Spelac­chio se ne è anda­to. E al pos­to dell’albero di Natale del Campi­doglio è com­par­so un nuo­vo cantiere del­la Metro C. Costru­is­cono dunque la stazione di piaz­za Venezia? Non esage­ri­amo. Sono iniziate le indagi­ni geog­nos­tiche insieme a nuovi caro­tag­gi arche­o­logi­ci: si esplo­ra cioè il ter­reno per conoscerne la con­sis­ten­za e rego­lar­si poi per l’allestimento dei sot­toservizi e, soprat­tut­to, per le dimen­sioni dei muri del­la nuo­va stazione.

I caro­tag­gi arche­o­logi­ci, già ese­gui­ti all’epoca di Vel­troni sin­da­co, con la piaz­za mes­sa sot­toso­pra e la resti­tuzione di un audi­to­ri­um ded­i­ca­to alle riu­nioni dei sen­a­tori, si lim­it­er­an­no al ver­sante di via del Plebisc­i­to. È comunque una buona notizia. Il nuo­vo cantiere con­fer­ma che la Metro C va avan­ti e che le talpe non si fer­mer­an­no a 350 metri dal­la piaz­za, ma pros­eguiran­no la loro mar­cia fino alla suc­ces­si­va fer­ma­ta, che sarà una stazione pas­sante, non più ter­mi­nale, del­la terza lin­ea met­ro­pol­i­tana.

Roma, per la metro C aperto il cantiere nel cuore di piazza Venezia

e indagi­ni sul ter­reno si con­clud­er­an­no a fine mar­zo. Questo non sig­nifi­ca che subito dopo inizier­an­no i lavori per costru­ire la stazione. Il con­sorzio Metro C deve infat­ti pro­durre una nuo­va ver­sione del prog­et­to esec­u­ti­vo, che ten­ga con­to dei rilievi, dei desider­a­ta e delle pre­scrizioni di Soprint­en­den­za statale, Sovrin­ten­den­za comu­nale e Campi­doglio. L’area dove si lavo­ra è del­i­catis­si­ma, l’impegno è quel­lo di pro­durre il nuo­vo atto entro l’estate. Il doc­u­men­to sarà poi inoltra­to al Cipe, il Comi­ta­to inter­min­is­te­ri­ale pro­gram­mazione eco­nom­i­ca, che dovrà sta­bilire ed erog­a­re le somme nec­es­sarie per la real­iz­zazione dell’opera.

Nel frat­tem­po, tra 7- 10 giorni mas­si­mo, dovreb­bero ripar­tire Fil­ip­pa e Shi­ra, le due talpe che han­no sca­v­a­to le gal­lerie fino al Colosseo e che rischi­a­vano di rimanere sepolte sot­to il Campi­doglio, per man­can­za di prog­et­ti e risorse. Poi, a fine novem­bre, il min­is­tero alle Infra­strut­ture e ai Trasporti ha trova­to i 10 mil­ioni nec­es­sari per pro­l­un­gare la Metro C fino a piaz­za Venezia. La situ­azione si è sbloc­ca­ta gra­zie ad un incon­tro tra la min­is­tra dem Pao­la De Miche­li e la sin­da­ca Vir­ginia Rag­gi. La disponi­bil­ità del finanzi­a­men­to è sta­ta for­mal­iz­za­ta con un’informativa gira­ta al Cipe dal­la stes­sa respon­s­abile alle Infra­strut­ture, in base ad un prog­et­to pre­lim­inare pre­sen­ta­to a luglio da Roma Cap­i­tale.

Il prog­et­to esec­u­ti­vo del­la stazione Venezia, che sarà una stazione museo sul mod­el­lo di San Gio­van­ni, dovrà anche essere pre­dis­pos­to per l’innesto con la futuri­bile lin­ea D, ad una pro­fon­dità di 90 metri. L’obiettivo è real­iz­zare lo scat­olone del­la stazione per il Natale 2024, sal­vo ulte­ri­ori rin­vii. Intan­to ripartono le talpe per coprire i 350 metri man­can­ti per rag­giun­gere piaz­za Venezia. Le talpe avanz­er­an­no al rit­mo di 10 metri al giorno. E sic­come non pos­sono mar­cia­re appa­iate, ci vor­rà un mese per­ché rag­giungano la meta.

Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.