Migranti, Ong: commissione d’inchiesta su violazioni della Francia

PARIGI, 4 DIC – Diverse asso­ci­azioni e Ong invo­cano l’apertura di una com­mis­sione d’inchiesta par­la­mentare per doc­u­mentare vio­lazioni dei dirit­ti dei migranti ai con­fi­ni del­la Fran­cia, in occa­sione delle mobil­i­tazioni in diverse “cit­tà di fron­tiera” del Paese, come Men­tone o Calais.

Numerose oltrag­gi ai dirit­ti fon­da­men­tali dei migranti ven­gono com­piu­ti alle fron­tiere: assen­za di qual­si­asi dis­pos­i­ti­vo san­i­tario e sociale, dis­truzione di giacigli e ripari, osta­coli alle richi­este d’asilo, man­ca­ta pro­tezione dei minoren­ni iso­lati, resp­ing­i­men­ti sis­tem­ati­ci, com­por­ta­men­ti bru­tali, per­se­cuzione dei volon­tari”, denun­ciano le cinque orga­niz­zazioni non gov­er­na­tive Amnesty Inter­na­tion­al, La Cimade, Médecins du Monde, Medici sen­za fron­tiere (Msf) e Sec­ours Catholique.

Quin­di il forte appel­lo riv­olto ai dep­u­tati dell’Assemblea Nazionale di avviare una com­mis­sione d’inchiesta par­la­mentare per “raf­forzare e com­pletare queste osser­vazioni e, soprat­tut­to, pro­porre mis­ure con­crete affinché vengano rispet­tati i dirit­ti fon­da­men­tali delle per­sone esil­i­ate”. Man­i­fes­tazioni sono pre­viste oggi in cinque ‘cit­tà fron­tiera’, Bri­ançon, Calais, Dunkerque, Hen­daye e Men­tone. (ANSAmed).

Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.