E NON VOLETE ARRICCHIRE I BAGARINI DEI NUTELLA BISCUIT NELA FAMIGLIA PIÙ RICCA D’ITALIA

C’È UNA SOLUZIONE: FARVI LA CREMA DI CACAO E NOCCIOLE IN CASA! — LA RICETTA PER SFUGGIRE ALLA GUERRA DELLE MULTINAZIONALI DELLO ZUCCHERO E VIVERE AUTARCHICAMENTE DI CREMA SPALMABILE

Da ”La Ver­ità

CREMA DI NOCCIOLECREMA DI NOCCIOLE 

La Nutel­la è una cre­ma gian­duia con cacao e noc­ci­ole cre­a­ta e com­mer­cial­iz­za­ta dal­la Fer­rero, indus­tria dol­cia­ria piemon­tese fon­da­ta nel 1946 ad Alba e oggi multi­nazionale di cap­il­lare suc­ces­so glob­ale. I suoi pre­de­ces­sori sono sta­ti, innanz­i­tut­to, la Pas­ta Gian­du­jot, inven­ta­ta negli anni Quar­an­ta da Pietro Fer­rero quan­do l’ attiv­ità era anco­ra soltan­to una pas­tic­ce­ria: con la guer­ra, gli ingre­di­en­ti era­no introv­abili o caris­si­mi. Così, Fer­rero ha la geniale idea di sfruttare una delle mag­giori ric­chezze del ter­ri­to­rio cuneese — le noc­ci­ole — per real­iz­zare questo panet­to di pas­ta di cioc­co­la­to «taglia­to» con le noc­ci­ole, avvolto nel­la car­ta stag­no­la, da tagliare a fette e man­gia­re sul pane.

CREMA DI CACAO E NOCCIOLECREMA DI CACAO E NOCCIOLE

 Un chi­lo cos­ta solo 600 lire con­tro le 3.000 lire di un chi­lo di cioc­co­la­to. Il suc­ces­so è nazionale e nel decen­nio seguente la Pas­ta Gian­du­jot si «scioglie» nel­la sua ver­sione cre­mosa, la Cre­mal­ba, chia­ma­ta poi Super­cre­ma, che si spal­ma sul pane come se fos­se una marmel­la­ta di cioc­co­la­to (e noc­ci­ole). Nel 1964, alla gui­da del­la Fer­rero, indus­tria ormai espansa nel resto d’ Europa, c’ è Michele Fer­rero, che vuole bis­sare il suc­ces­so del prodot­to prece­dente attac­can­do più ener­gi­ca­mente i mer­cati esteri.

Nasce così la Nutel­la, il cui nome fonde l’ inglese nut (noc­ci­o­la) con l’ ital­ianis­si­mo suff­is­so -ella. Il resto è sto­ria nota a tut­ti.

E se volessi­mo una cre­ma spalma­bile di cioc­co­la­to e noc­ci­ole fat­ta in casa?

Ecco come fare. Polver­iz­zate 20 gram­mi di zuc­chero di can­na inte­grale nel frul­la­tore, aggiungete 40 gram­mi di fari­na di noc­ci­ole (oppure di noc­ci­ole sgus­ci­ate) e frul­late anco­ra. Aggiungete 40 gram­mi di cioc­co­la­to fondente oltre il 70% (o di mas­sa di cacao se volete ridurre al min­i­mo la quo­ta zuc­che­ri­na), 20 gram­mi di cioc­co­la­to al lat­te, 30 mil­li­l­itri di olio evo (o, se preferite, di un olio più leg­gero) e 40 mil­li­l­itri di lat­te a lun­ga con­ser­vazione, frul­lan­do a lenta veloc­ità. Riponete in un con­teni­tore ben puli­to e chi­udete: tenete in fri­go e con­su­mate entro qualche giorno.

CREMA DI CACAO E NOCCIOLECREMA DI CACAO E NOCCIOLE

Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.