Belgio: donna di 67 anni ospita un migrante, lui la uccide

Bel­gio – La sezione di Oude­naarde, del­la procu­ra delle Fian­dre occi­den­tali, ha det­to che tre set­ti­mane fa  un sospet­to è sta­to arresta­to ed è ora detenu­to per omi­cidio, dopo l’indagine sul­la morte di una don­na di 67 anni uccisa a Brakel nel mese di set­tem­bre.

Il cor­po sen­za vita di Lut­garde Maes, che era scom­parsa da una set­ti­mana, è sta­to trova­to il 13 set­tem­bre nel suo gia­rdi­no. Fin dall’inizio, l’accusa ave­va annun­ci­a­to che la morte era con­sid­er­a­ta sospet­ta, ma non ave­va for­ni­to ulte­ri­ori infor­mazioni, nell’interesse dell’indagine.

Questo ven­erdì la Procu­ra ha comini­ca­to che un sospet­to si tro­va in carcere da tre set­ti­mane. “Il 16 otto­bre, la polizia giudiziaria fed­erale delle Fian­dre occi­den­tali è sta­ta in gra­do di arrestare un sospet­to. Si trat­ta di uomo di 46 anni, di nazion­al­ità gam­biana, che sarebbe sta­to ospi­ta­to per un po’ di tem­po in una caset­ta, nel gia­rdi­no del­la vit­ti­ma. L’uomo è sta­to iden­ti­fi­ca­to e pos­to sot­to manda­to di arresto dal giu­dice istrut­tore di Oude­naarde il 17 otto­bre e da allo­ra si tro­va in carcere “.

www.fdesouche.com

Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.