3 Verità che vengono alla luce quando espandi la tua Coscienza

Il viag­gio ver­so l’illuminazione inizia spo­stan­do la visione all’interno di sé e per ricor­dar­ci questo, c’è un prover­bio africano che affer­ma: “Quan­do non c’è nes­sun nemi­co all’interno, i nemi­ci fuori non pos­sono toc­car­ti”.
1. La scop­er­ta del­la Luce
Come tut­ti noi ormai, abbi­amo appre­so, il modo in cui vedi­amo il mon­do che ci cir­con­da è una proiezione del nos­tro mon­do inte­ri­ore e per­ciò la nos­tra ricer­ca di felic­ità, illu­mi­nazione e sod­dis­fazione dovrebbe con­sis­tere, soprat­tut­to, nel riem­pire noi stes­si di luce e amore.
Purtrop­po però, come mec­ca­n­is­mo di dife­sa, cer­chi­amo di evitare il lavoro inte­ri­ore che con­siste nell’essere cosci­en­ti delle pro­prie ombre, nel riconoscer­le e trovare con esse una sor­ta di “col­lab­o­razione”. La nuo­va spir­i­tu­al­ità, spes­so, tende a con­cen­trar­si trop­po sug­li aspet­ti dell’amore e del­la luce; quan­do cer­chi­amo di rag­giun­gere ques­ta luce, c’è infat­ti il serio ris­chio di perder­si in aspet­ta­tive che non si potran­no mai real­iz­zare.
Il pun­to è che noi siamo già luce… luce che non può essere trova­ta in nes­sun altro pos­to al di fuori di noi stes­si. Per questo moti­vo, pos­si­amo solo aumentare la nos­tra con­sapev­olez­za, espan­den­do la nos­tra coscien­za. La con­sapev­olez­za è come un cam­po di ener­gia.
“La con­sapev­olez­za è nel tuo intero essere, la con­sapev­olez­za di sé è come una luce den­tro, non immag­inare che la luce sia diver­sa dal­la con­sapev­olez­za. Luce e con­sapev­olez­za sono la stes­sa cosa”. (Mai Agate Val­jata­ga).
2. Ricon­net­ter­si alla Coscien­za dell’Unità
“Tut­to è Uno” e noi siamo un tut­to con quell’Uno. Siamo tut­ti con­nes­si e ogni uomo e don­na sono nos­tri fratel­li e nos­tre sorelle. Ques­ta non è reli­gione, ques­ta è scienza.L’intero uni­ver­so è creazione in ogni momen­to. La molti­pli­cazione delle cel­lule, la rigen­er­azione, la morte e la rinasci­ta. Quan­do creiamo la vita, sti­amo cre­an­do un uni­ver­so di cel­lule con una pro­pria e uni­ca coscien­za, non impor­ta quan­to pic­co­la. La nos­tra ani­ma è una scin­til­la nel cielo not­turno.
“Ogni essere umano sa tut­to, per­ché tut­to ciò che è nec­es­sario conoscere è con­tenu­to nel­la memo­ria delle sue cel­lule e nel cam­po quan­tis­ti­co a pun­to zero. L’unico prob­le­ma è che dob­bi­amo anco­ra sco­prire come leg­gere quel cam­po”. (Mai Agate Val­jata­ga, Kreet Rosin)
3. L’Immortalità dell’Anima
Una vol­ta, si cre­de­va che una per­sona non potesse essere vera­mente con­sid­er­a­ta un’anima incar­na­ta, fino a quan­do non dimostra­va com­pas­sione pura e gen­uina per gli altri. La paro­la com­pas­sione, sem­bra sem­plice e comune, ma al con­trario di quan­to sem­bri, non è sem­pre facile rag­giun­gere e sostenere una prospet­ti­va così ele­va­ta.
Met­ti­amo l’ego da parte ed ele­vi­amo noi stes­si ad un liv­el­lo di com­pren­sione che vede ogni essere come un bam­bi­no. Vale a dire: siamo tut­ti infan­ti nell’universo. Un’anima che ha trova­to la luce den­tro, risiede ormai nel non giudizio, nel­la com­pren­sione e nell’amore incon­dizion­a­to.
Fonte orig­i­nale: http://gostica.com/spiritual-growth/3-truths-that-come-to-light-when-you-expand-your-consciousness/Rivisto da www.fisicaquantistica.it
Fonte: http://it.anahera.news/coscienza-verita-consapevolezza/
Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.