CRIMINALI PER UN PIATTO DI LENTICCHIE

ANZI DI POLLOLE GANG BRITANNICHE RECLUTANO NUOVI CORRIERI DELLA DROGA TRA I BAMBINI PIUPOVERI OFFRENDO CIBO NEI FAST FOOD (LE CHIAMANOCHICKEN SHOP GANG) — A GENNAIO, LA NATIONAL CRIME AGENCY HA AFFERMATO CHE CIRCA 10MILA BAMBINI POTREBBERO ESSERE COINVOLTI NELLO SPACCIO DI DROGA NELLE PROVINCE… 

Alfon­so Bianchi per “la Stam­pa”                 

LE GANG INGLESI ARRUOLANO I RAGAZZINI OFFRENDO CIBOLE GANG INGLESI ARRUOLANO I RAGAZZINI OFFRENDO CIBO

Le chia­mano “chick­en shop gang”, sono le bande crim­i­nali che sfrut­tano la povertà e l’ abban­dono dei gio­vani bri­tan­ni­ci per trovare nuove reclute. Un’ inchi­es­ta del Par­la­men­to del Reg­no Uni­to ha denun­ci­a­to che gra­zie a una tat­ti­ca di adesca­men­to che inizia con l’ offer­ta di cibo, bam­bi­ni anche di soli 7 anni, ma in mag­gio­ran­za gio­vani tra i 14 e i 17, ven­gono “arruo­lati” per svol­gere il ruo­lo di spac­cia­tori o sem­plice­mente di “muli”, i cor­ri­eri del­la dro­ga nelle “coun­try lines”, le vie del­lo spac­cio tra le gran­di cit­tà e quelle di provin­cia. La tat­ti­ca è tan­to sem­plice quan­to crudele.

baby gangBABY GANG

I mem­bri del­la bande aspet­tano i gio­vani all’ ester­no dei fast food e iniziano a offrir­gli dei pasti gratis. La cosa va avan­ti per diver­so tem­po, e qualche vol­ta ai ragazz­i­ni ven­gono anche dati dei sol­di chieden­do favori minori, tipo dare un’ occhi­a­ta a cosa accade in una deter­mi­na­ta via. Però, dopo alcu­ni giorni, i crim­i­nali chiedono la resti­tuzione del denaro che, affer­mano a quel pun­to, era soltan­to un presti­to.

Non aven­do spes­so famiglie a cui pot­er rac­con­tare l’ accadu­to o a chi riv­ol­ger­si per un con­siglio, i ragazzi chiedono agli stes­si crim­i­nali come pos­sono pagare il deb­ito e a quel pun­to ven­gono incas­trati e con­vin­ti a iniziare a delin­quere. Alcune volte i gio­vani ven­gono attrat­ti da ques­ta vita che gli sem­bra portare sol­di facili e rispet­to, ma molte volte per loro iniziano una serie di ricat­ti inter­minabili. Alcune bande addirit­tura orga­niz­zano fin­ti fur­ti ai dan­ni dei gio­vani spac­cia­tori, ruban­do loro i proven­ti del­la ven­di­ta di dro­ga, e facen­doli entrare così in una spi­rale di deb­iti sen­za fine.

baby gangBABY GANG 

LA LOTTA AL FENOMENO

Per provare a con­trastare il fenom­e­no alcune asso­ci­azioni stan­no dan­do vita a delle cam­pagne all’ ester­no delle scuole. «Non esiste il pol­lo gratis! Ami­ci di ami­ci che ti com­pra­no cose spes­so vogliono qual­cosa in cam­bio», recita un man­i­festo dell’associazione Lon­don Grid for Learn­ing che opera a Lon­dra. «Sta acca­den­do ovunque ormai. Pen­so che qual­si­asi bam­bi­no pos­sa essere a ris­chio di sfrut­ta­men­to crim­i­nale», ha denun­ci­a­to Natasha Chopra, la respon­s­abile del pro­gram­ma del­la cap­i­tale bri­tan­ni­ca per la lot­ta allo sfrut­ta­men­to mino­rile.

baby gangBABY GANG

A gen­naio, la Nation­al Crime Agency ha affer­ma­to che cir­ca 10mila bam­bi­ni potreb­bero essere coin­volti nel­lo spac­cio di dro­ga nelle province, essendo i gio­vani più dif­fi­cil­mente iden­ti­fi­ca­bili dalle forze di polizia e rischi­an­do pene molto minori. Il prof­it­to sti­mate per le bande crim­i­nali del­lo sfrut­ta­men­to del loro lavoro è sti­ma­to in cir­ca 500 mil­ioni di ster­line l’ anno.

 

Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.