AL NUYABA: CI SONO SPIE ISRAELIANE NELLE BASI USA E NELLAMBASCIATA AMERICANA IN IRAQ

Il seg­re­tario gen­erale di Hezbol­lah al Nuya­ba in Iraq, ha rifer­i­to del­la pre­sen­za di ele­men­ti israeliani pres­so l’ambasciata amer­i­cana a Bagh­dad.

Akram al Kaabi ha affer­ma­to che i recen­ti attac­chi alle posizioni di Hashid al Shaabi (milizie sci­ite) in Iraq sono sta­ti effet­tuati da droni e non da aerei da com­bat­ti­men­to F‑35.

Il drone che è sta­to abbat­tuto nel­la cit­tà del­la Bagh­dad Belt era amer­i­cano”, ha det­to.

Akram al Kaabi ha aggiun­to che gli israeliani sta­vano arrivan­do in Iraq usan­do fal­si pas­s­apor­ti amer­i­cani.

Al Nuya­ba sa esat­ta­mente dove si trovano gli israeliani pres­so l’ambasciata amer­i­cana e la base aerea di Al Asad. Un israeliano che occu­pa il gra­do mil­itare gen­erale è arriva­to in Iraq e risiede in un cam­po a Erbil ”, ha riv­e­la­to.

In un’altra parte dei suoi com­men­ti, Akram al Kaabi ha affer­ma­to che la pre­sen­za delle forze di Al Nuya­ba nel ter­ri­to­rio siri­ano dan­neg­gerebbe gli spon­sor del ter­ror­is­mo e non gli inter­es­si dell’Iraq.

In un recente incon­tro tra i capi delle tre autorità irach­ene e i prin­ci­pali coman­dan­ti di Hashid al Shaabi, sono sta­ti esam­i­nati gli attac­chi alle posizioni di Hashid e i parte­ci­pan­ti alla riu­nione han­no con­clu­so che questi attac­chi era­no sta­ti gui­dati da una poten­za straniera a detri­men­to dell’Iraq “, come ha dichiara­to il seg­re­tario gen­erale di Al Nuya­ba.

Inoltre al Kaabi ha det­to che il pri­mo min­istro iracheno era a conoscen­za dei ten­ta­tivi di alcune par­ti di rilan­cia­re la pre­sen­za nel paese del grup­po ter­ror­is­ti­co di Daesh. “Il recente incon­tro ha avu­to lo scopo di coor­dinare gli sforzi politi­ci e mil­i­tari per con­trastare le offen­sive straniere”, ha det­to.

Il seg­re­tario gen­erale di Al Nuya­ba ha fat­to rifer­i­men­to alla recente fat­wa dell’Ayatollah Kazem al Haeri che proibisce la pre­sen­za dell’esercito amer­i­cano in Iraq.

Dob­bi­amo rispettare ques­ta fat­wa anche se i par­ti­ti politi­ci non la rispet­tano, Al Nuya­ba e le sue forze agi­ran­no per fare sì che questo acca­da”, ha det­to.

Milizie sci­ite di Al Nuya­ba

Nota: La grande mag­gio­ran­za degli iracheni si è pro­nun­ci­a­ta nel non vol­er più la pre­sen­za di truppe amer­i­cane nel paese. L’Iraq ha inoltre rap­por­ti di lun­ga data di coop­er­azione e di fratel­lan­za con l’Iran, entram­bi i pae­si sono a mag­gio­ran­za sci­ita e han­no di comune accor­do deciso di incre­mentare i loro vin­coli con la real­iz­zazione di infra­strut­ture comu­ni nel set­tore ener­geti­co e dei trasporti. Questo infas­tidisce molto gli USA che han­no dec­re­ta­to sanzioni con­tro tutte le soci­età che real­iz­zano inter­scam­bio con l’Iran.

Fonte: Al Man­ar

Traduzione: Luciano Lago

Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.