India, l’esercito twitta: ‘trovate impronte di Yeti’

A campo base Makalu. Web diviso tra chi vuole prove e chi deride

India, l’e­serci­to twit­ta: ‘trovate impronte di Yeti’

Per la pri­ma vol­ta una spedi­zione mil­itare in alta mon­tagna ha rin­trac­cia­to impronte del miti­co ani­male-Yeti nel cam­po base del Makalu”, la quin­ta vet­ta più alta del mon­do: questo tweet, lan­ci­a­to ieri dal­l’ac­count uffi­ciale del­l’E­serci­to Indi­ano, ha sus­ci­ta­to una rid­da di reazioni tra i mil­ioni di fol­low­er dei mil­i­tari. Il mes­sag­gio era accom­pa­g­na­to da due foto delle trac­ce las­ci­ate sul­la neve dal mis­te­rioso quan­to miti­co essere himala­iano. Il tweet dei sol­dati pre­cisa­va che le impronte, che mis­ura­no dagli 81 ai 38 cen­timetri, sono state indi­vid­u­ate il 9 aprile, e che, pri­ma d’o­ra, lo Yeti era sta­to avvis­ta­to solo nel par­co nazionale del Makalu-Barun, in Nepal.
La comu­nità del web si è sbiz­zarri­ta con l’hastag #Yeti: i più han­no ironiz­za­to, pren­den­do in giro i mil­i­tari, e pub­bli­can­do le immag­i­ni del gigante Wun Wun del “Trono di spade”, con com­men­ti del tipo: “Gli man­ca solo il sor­riso”.
Altri han­no defini­to il tweet “imbaraz­zante”, altri anco­ra si sono risen­ti­ti per­ché l’e­serci­to ha defini­to lo Yeti un ani­male: “Siamo sem­pre orgogliosi di voi”, ha twit­ta­to Tarun Vijay “ma per favore, abbi­ate rispet­to, e chia­mate­lo uomo delle nevi”.
Men­tre la dis­cus­sione sul­la reale esisten­za del­lo Yeti impaz­za­va, altri si indig­na­vano per­ché veni­va mes­sa in dis­cus­sione un’af­fer­mazione del­l’e­serci­to.
Ques­ta notte l’e­serci­to ha aggiun­to un sup­ple­men­to di infor­mazione: “La notizia si basa su prove fisiche, foto e video pre­si sul luo­go e rac­con­ti di chi ha scop­er­to le trac­ce. Le evi­den­ze fotogra­fiche con­cor­dano con le teorie degli esper­ti in mate­ria”.
A quel pun­to il social è esploso: il com­men­to più iron­i­co è arriva­to ques­ta mat­ti­na: “Guardan­do le foto, deduco che lo Yeti gio­casse a Lang­di taang”, la ver­sione indi­ana del gio­co del­la cam­pana.

(ANSA)

Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.