Auto fuori strada, morto il pentito della ‘ndrangheta Domenico Cera

di Tito Di Per­sio

0

  • 38
Ieri mat­ti­na nelle vic­i­nanze di Ripoli, nel comune di Mos­ciano Sant’Angelo Ter­amo), è sta­to trova­to sen­za vita all’interno del­la sua Sko­da Feli­cia l’ex col­lab­o­ra­tore di gius­tizia Domeni­co Cera, di 68 anni, res­i­dente a Bel­lante, ma di orig­ine cal­abrese. Adesso sarà l’autopsia a sta­bilire le cause del deces­so di Domeni­co Cera il cui cada­v­ere è sta­to rin­venu­to all’interno del­la sua auto fini­ta in un ter­reno al lato del­la provin­ciale 15 tra Ripoli e Cos­ta del Monte. A notare la vet­tura fuoristra­da è sta­to un auto­mo­bilista di pas­sag­gio, che ha subito aller­ta­to i soc­cor­si.

Sec­on­do i pri­mi accer­ta­men­ti fat­ti da parte delle forze dell’ordine, la morte dell’uomo potrebbe risalire alla notte prece­dente, forse attribuibile ad un mal­ore che di con­seguen­za gli avrebbe fat­to perdere il con­trol­lo dell’autovettura in prossim­ità del­la roton­da, men­tre pro­cede­va in direzione Ter­amo. Per poi andare fuori stra­da colpen­do lat­eral­mente un albero di uli­vo e ter­mi­nan­do la cor­sa nel vici­no cam­po agri­co­lo. A notare la macchi­na, è sta­to un auto­mo­bilista di pas­sag­gio, che ha subito aller­ta­to i soc­cor­si. Sul pos­to sono inter­venu­ti oltre agli agen­ti del­la munic­i­pale di Mos­ciano, i cara­binieri, ed anche gli agen­ti del­la squadra mobile del­la Polizia di Ter­amo. Il deces­so potrebbe essere avvenu­to per cause nat­u­rali. Ma vis­to la natu­ra del rap­por­to con la gius­tizia del­la vit­ti­ma il pub­bli­co min­is­tero Lau­ra Col­i­ca ha dis­pos­to un appro­fondi­men­to sul caso. Infat­ti Domeni­co Cera, nel 2000, è sta­to uno dei pri­mi pen­ti­ti del­la ‘ndrangheta.

Domeni­ca 14 Aprile 2019
https://www.ilmattino.it/primopiano/cronaca/auto_fuori_strada_muore_pentito_ndrangheta_domenico_cera-4429358.html
Cassese71
Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.