Alessandria, uccide il figlio Diego a colpi di pistola dopo un litigio: voleva i soldi per la droga

«Dammi i soldi per le dosi di droga»: uccide il figlio a colpi di pistola dopo un litigio in casa

Ha ucciso il figlio a colpi di pis­to­la dopo un liti­gio.  È suc­ces­so a Rival­ta Bormi­da (Alessan­dria), nell’Acquese attorno alle 11,30 di ques­ta mat­ti­na. Un uomo di 68 anni ha ucciso il figlio trentanovenne a colpi di pis­to­la al ter­mine di un liti­gio. L’uomo ha poi atte­so l’arrivo dei cara­binieri.

La vit­ti­ma, come riferisce l’edizione locale de La Stam­pa, è Diego Assan­dri, 39 anni. Il padre, che si chia­ma Luciano, ne ha 68 e, dopo aver ucciso il ragaz­zo, ha avver­ti­to una vic­i­na di casa che ha chiam­a­to i cara­binieri. Dai pri­mi accer­ta­men­ti sem­br­erebbe che il figlio facesse uso di droghe: la lite sarebbe scop­pi­a­ta pro­prio dopo l’ennesima richi­es­ta di denaro del figlio al padre per le dosi.

https://www.leggo.it/italia/cronache/omicidio_figlio_pistola_alessandria_oggi-4436308.html

Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.