Perfino i Democratici USA sconfessano i Sindacati Italiani: si alla sicurezza sociale e si parla perfino del Reddito Universale

Qua­si in con­tem­po­ranea con le man­i­fes­tazioni dei sin­da­cati ital­iani con Con­find­us­tria, con­tro quo­ta 100 e Red­di­to di Cit­tad­i­nan­za, sciopero che si era­no ben guar­dati dal fare con­tro la Rifor­ma Fornero o il Jobs Act, negli USA è scop­pi­a­ta la polem­i­ca lega­ta all’iniziativa di Alexan­dria Oca­sio-Cortez sul Green New Deal, inizia­ti­va che dovrebbe portare entro 10 anni ad una soci­età ad emis­sioni zero negli USA. Chi vuole leg­gere tut­to il doc­u­men­to uffi­ciale può trovar­lo a questo link.

Ora Alexan­dria Oca­sio-Cortez, gio­vanis­si­ma mem­bro del­la Cam­era dei Rap­p­re­sen­tan­ti, non è pro­prio una sig­no­ra nes­suno, ed alcu­ni par­lano di lei come un pos­si­bile avver­sario alle prossime elezioni pres­i­den­ziali USA:

Lei fa parte dell’ala “Social Demo­c­ra­t­i­ca” dei demo­c­ra­ti­ci USA che ha ripreso vita dopo il scce­so di Bernie Sanders alle scorse pri­marie. I Dem USA stan­no diven­tan­do un po’ più “Sociali”, espo­nen­dosi a for­ti critiche dai Repub­bli­cani, che vedono il social­is­mo come una ver­sione più dolce del comu­nis­mo e dall’ala “Lib­er­al” clin­to­ni­ana, ma rac­coglien­do un cer­to suc­ces­so popo­lare.,

Ora fra le prime ver­sioni prepara­to­rie del Green New Deal si parla­va di “Sicurez­za eco­nom­i­ca per quel­li che non pos­sono o non vogliono lavo­rare”

Questo è un qual­cosa che andrebbe oltre, ben oltre, il sem­plice “Red­di­to di cit­tad­i­nan­za” all’italiana, che è una ver­sione di un sus­sidio di dis­oc­cu­pazione lega­to al red­di­to ed alla ricer­ca del lavoro, ma qui si va ver­so il red­di­to uni­ver­sale. Ques­ta era solo una ver­sione provvi­so­ria, ma comunque apparsa per un cer­to las­so di tem­po tan­to che è sta­ta sal­va­ta sul­la cache di diver­si siti, dove è con­sulta­bile LINK.

Nel­la ver­sione defin­i­ti­va quest’affermazione rad­i­cale è però spari­ta, essendo un po’ trop­po rad­i­cale, ma fa vera­mente rid­ere che la CGIL, un tem­po ver­sione sin­da­cale di un’ideologia molto, ma molto più rad­i­cale del­la Oca­sio-Cortez e dei demo­c­ra­ti­ci USA, sia così oppos­ta ad una ver­sione di red­di­to per i dis­oc­cu­pati molto più dolce ed alla fine qua­si ordoliberista. Tra l’altro il piano “Verde” del­la Oca­sio Cortez, fat­to tut­to di aiu­ti alle pic­cole aziende, ai pic­coli impren­ditri, di tas­sazione alle multi­nazion­ali ed alle gran­di banche, di enor­mi inves­ti­men­ti pub­bli­ci, viene ad essere molto più di “Sin­is­tra” rispet­to ad un sin­da­ca­to ital­iano che un tem­po si dice­va comu­nista, e molto più avan­za­to perfi­no delle france sin­istroi­di stile LeU. Tan­to per dire si par­la di lot­ta con­tro le delo­cal­iz­zazioni, cosa che la sin­is­tra ital­iana ha sem­pre appog­gia­to.  A ripro­va di questo fat­to Lan­di­ni mica ha avu­to dei prob­le­mi a scen­dere in piaz­za con Con­find­us­tria, con il lato più con­ser­va­tore di Con­find­us­tria, quel­lo degli estrat­tori di idro­car­buri del raven­nate, attiv­ità nec­es­saria, ma che mez­zo mon­do vuole super­are. Negli USA i Dem preve­dono enor­mi, colos­sali inves­ti­men­ti pub­bli­ci a deb­ito, in un paese con Deb­ito /PIl oltre il 100 % ed 1 mil­iar­do di deb­ito ann­uo. In Italia si Sin­da­cati sareb­bero capaci di votare a favore del Fis­cal Com­pact e non sono mai andati a protestare con­tro gli assur­di vin­coli di bilan­cio europei. Qual’è la vera sin­is­tra? 

La cosid­det­ta sin­is­tra ital­iana difende in realtà i ric­chi, i priv­i­le­giati sen­za nes­suna prospet­ti­va indus­tri­ale, sen­za nes­suna visione dei veri freni per l’economia e la gius­tizia sociale. Una ver­gogna, una ver­gogna tut­ta ital­iana. 

Purtrop­po sem­bra che l’unico Lan­di­ni utile sia in agri­coltura:

scenarieconomici.it/perfino-i-democratici-usa-sconfessano-i-sindacati-italiani-si-alla-sicurezza-sociale-e-si-parla-perfino-del-reddito-universale/

 

 

 

Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.