Droga a Roma, San Basilio: appartamento Ater trasformato in serra di marijuana. Controlli a Esquilino e Monti, 9 arresti

LDroga a Roma, San Basilio: appartamento Ater trasformato in serra di marijuana. Controlli a Esquilino e Monti, 9 arrestio stu­pe­facente è sta­to recu­per­a­to e seques­tra­to. Chiuse tre attiv­ità ricettive di  affit­ta­camere in via Giolit­ti e due in via Principe Amedeo. Iden­ti­fi­cate oltre 100 per­sone  Un intero appar­ta­men­to dell’Ater adibito a ser­ra per la colti­vazione del­la mar­i­jua­na è sta­to scop­er­to a Roma, in via Cori­nal­do, nel quartiere San Basilio, dai cara­binieri del nucleo oper­a­ti­vo del­la com­pag­nia di Roma Mon­te­sacro.

I mil­i­tari nell’effettuare dei con­trol­li in zona han­no fat­to irruzione nell’appartamento e han­no scop­er­to l’allestimento per colti­vare la cana­pa indi­ana con tan­to di vasi in serie, lam­pade, impianti di areazione e di irrigazione; rin­venu­ti anche 160 gram­mi di mar­i­ju­nana, 13 di hashish, sud­di­visi in dosi, 2100 euro, proven­to dell’illecita attiv­ità oltre a tut­to l’occorrente per il con­fezion­a­men­to delle dosi. I cara­binieri han­no imme­di­ata­mente infor­ma­to l’azienda ter­ri­to­ri­ale per l’edilizia res­i­den­ziale di Roma e han­no seques­tra­to l’immobile e tut­to il mate­ri­ale, in atte­sa di accer­ta­men­ti per risalire ai reali uti­liz­za­tori.

Inoltre, durante un’attività di con­trol­lo del ter­ri­to­rio da parte dei cara­binieri del­la com­pag­nia Roma piaz­za Dante, nei quartieri Esquili­no e Mon­ti, mira­ta a con­trastare fenomeni di degra­do e reati in genere, sono state arrestate 9 per­sone, denun­ci­ate a piede libero altre due, seques­trate decine di dosi di dro­ga e chiuse 3 attiv­ità ricettive.

Sei degli arresta­ti, tut­ti stranieri, con prece­den­ti e sen­za fis­sa dimo­ra, sono accusati di deten­zione e spac­cio di sostanze stu­pe­facen­ti. Si trat­ta di un cit­tadi­no del Gam­bia di 37 anni, bloc­ca­to dopo aver cedu­to ad un cit­tadi­no del Maroc­co 2 gram­mi di mar­i­jua­na e che era in pos­ses­so di altri 10 gram­mi del­la stes­sa sostan­za.

A finire in manette poi un cit­tadi­no algeri­no di 23 anni e uno del maroc­co di 40 anni, per aver cedu­to in con­cor­so tra loro una dose di hashish ad un romano che è sta­to seg­nala­to. Lo stes­so è avvenu­to a un tunisi­no di 38 anni. Rin­venu­ti ulte­ri­ori 3 gram­mi del­la medes­i­ma sostan­za e 40 euro, proven­to attiv­ità illecita.Droga a Roma, San Basilio: appartamento Ater trasformato in serra di marijuana. Controlli a Esquilino e Monti, 9 arrestiUn altro cit­tadi­no del Gam­bia di 30 anni, con prece­den­ti, è sta­to trova­to in pos­ses­so di 15 gram­mi di mar­i­jua­na e 20 euro, proven­to dell’attività illecita. Infine, un altro gam­biano di 28 anni, sen­za fis­sa dimo­ra e con prece­den­ti, è sta­to bloc­ca­to dopo aver cedu­to 4 gram­mi di mar­i­jua­na ad un ital­iano, iden­ti­fi­ca­to e seg­nala­to come assun­tore. Seques­trati ulte­ri­ori 20 gram­mi di dro­ga e 70 euro, proven­to dell’attività illecita.

Un cit­tadi­no del Mali di 23 anni, sen­za fis­sa dimo­ra, è sta­to arresta­to dai cara­binieri per le reit­er­ate inosser­vanze del­la misura di divi­eto di dimo­ra nel comune di Roma a cui era sot­to­pos­to, a segui­to di reati in mate­ria di stu­pe­facen­ti. Un cit­tadi­no bel­ga di 24 anni e uno del­la Lib­ia di 29, sen­za fis­sa dimo­ra e con prece­den­ti, sono sta­ti arresta­ti invece per ten­ta­to fur­to in con­cor­so di un cel­lu­lare ai dan­ni di una tur­ista.

Denun­ci­a­to per pos­ses­so di sostan­za stu­pe­facente anche un romano di 19 anni, perquisi­to e trova­to in pos­ses­so di 5 gram­mi di hashish e 7 di mar­i­jua­na; men­tre un 36enne di Anzio, è sta­to denun­ci­a­to per lo stes­so moti­vo, ma per il pos­ses­so di 1 gram­mo di cocaina. Nel cor­so dei con­trol­li, 4 cit­ta­di­ni stranieri, 2 gam­biani di 25 e 43 anni, un afgano di 22 e un nige­ri­ano di 25, tut­ti sen­za fis­sa dimo­ra, già arresta­ti in pas­sato e con­dan­nati defin­i­ti­va­mente per spac­cio, sono sta­ti denun­ciati ammin­is­tra­ti­va­mente con richi­es­ta di emanazione del daspo urbano.

I mil­i­tari han­no poi ese­gui­to la chiusura di 3 attiv­ità ricettive di affit­ta­camere, in via giolit­ti e due in via Principe Amedeo, gestite rispet­ti­va­mente da un cit­tadi­no del bangladesh di 28 anni, e da due cit­ta­dine del­la corea del sud di 37 e 32 anni, era­no state con­trol­late rispet­ti­va­mente il 10, 12 e 14 gen­naio scor­si. In tutte le attiv­ità i mil­i­tari ave­vano riscon­tra­to la man­can­za del­la pre­vista autor­iz­zazione per esercitare l’attività ricetti­va ed al loro inter­no era­no sta­ti iden­ti­fi­cati diver­si cit­ta­di­ni stranieri, core­ani e del bangladesh. Nell’ultimo con­trol­lo era sta­to iden­ti­fi­ca­to anche un cit­tadi­no del­la Corea del Sud, addet­to alle pulizie. Nel cor­so delle attiv­ità sono state iden­ti­fi­cate oltre 100 per­sone e con­trol­lati una cinquan­ti­na di veicoli          .Roma.repubblica.it/cronaca/2019/02/11

Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.