Flat tax: ora la partita Iva è meglio di un’assunzione

l calcolo del vantaggio fiscale a parità di reddito per un dipendente e una Partita IVA individuale che applica la flat tax al 15% fino a 65mila euro: pro e controQuale effettivo impatto avrà l’introduzione della flat tax al 15% sul lavoro autonomo? Secondo diverse analisi, fra cui quella del Centro Studi fiscali Eutekne.infodel ripresa da pmi.it, lo renderà più remunerativo rispetto al lavoro dipendente.Essendo applicabile fino a un reddito di 65mila euro (che con la tassazione piena scontano l’aliquota fiscale più alta) risulta particolarmente conveniente man mano che si alza il reddito. E comporta un vantaggio per la Partita IVA individuale che applica la flat tax:

  • è intorno al 10% su un red­di­to di 20mila euro,
  • sale al 20% intorno ai 30mila euro,
  • supera il 30% per i red­di­ti fra i 60 e 65mila euro.

La con­ve­nien­za res­ta anche appli­can­do l’aliquota del 20% che scat­terà dal 2020 in base alla manovra eco­nom­i­ca.

Stan­do ai cal­coli il van­tag­gio riguar­da in par­ti­co­lare col­oro che guadag­nano fra 35mila e 80mila euro lor­di annui. Lo stu­dio prende come rifer­i­men­to diverse ipote­si di red­di­to e cal­co­la il risparmio fis­cale che si ha appli­can­do la flat tax al 15% invece del­la tas­sazione ordi­nar­ia.

Dunque, aumen­ta il van­tag­gio fis­cale per i lavo­ra­tori autono­mi rispet­to a quel­li dipen­den­ti, con­tro­bi­lan­ci­a­to dalle minori tutele di ques­ta tipolo­gia di prestazione lavo­ra­ti­va rispet­to all’assunzione da lavoro dipen­dente in ter­mi­ni di ris­chio di perdere il lavoro, trat­ta­men­ti di fine rap­por­to, ammor­tiz­za­tori sociali.gallery flatgallery flat

Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.