Simone Sivo, allievo finanziere, muore in caserma davanti ai compagni: aveva 26 anni

Simone, allievo finanziere, muore in caserma davanti ai compagni: aveva 26 anni

Muore davan­ti ai com­pag­ni di cor­so per un improvvi­so mal­ore. Dolore, incredulità all’interno del­la Scuo­la ispet­tori sottuf­fi­ciali delle Fiamme gialle di Cop­pi­to (L’Aquila) per la morte di Simone Sivo, di 26 anni, di Napoli, avvenu­ta ieri intorno alle 12.

A dare l’allarme sono sta­ti gli stes­si com­pag­ni dell’88.mo Cor­so, “Dobrej II”, quan­do han­no nota­to il 26enne cadere improvvisa­mente a ter­ra, non si sa se all’interno di un’aula o una stan­za del­la caser­ma, oppure se all’esterno degli edi­fi­ci del­la “cit­tadel­la” mil­itare. Imme­di­ata­mente sono sta­ti chia­mati i medici mil­i­tari in servizio pres­so la strut­tura mil­itare e gli stes­si oper­a­tori del 118 ma quan­do sono arrivati sul pos­to non han­no potu­to fare altro che con­statare l’avvenuto deces­so.
Il gio­vane allie­vo mares­cial­lo, a quan­to sem­bra non sof­fri­va di par­ti­co­lari patolo­gie, ed ave­va rag­giun­to otti­mi risul­tati durante il per­cor­so di stu­di.

Il deces­so del gio­vane allie­vo finanziere è sta­to comu­ni­ca­to al sos­ti­tu­to procu­ra­tore del­la Repub­bli­ca di turno il quale per non las­cia­re nul­la al caso, ha dis­pos­to l’esame autop­ti­co che con mol­ta prob­a­bil­ità di svol­gerà domani pres­so l’obitorio dell’ospedale San sal­va­tore dell’Aquila.
A dicem­bre di quest’anno l’allievo avrebbe dovu­to ottenere il gra­do da mares­cial­lo. Il giu­ra­men­to lo ave­va fat­to insieme ad altri 600 gio­vani prove­ni­en­ti da tut­ta Italia, a mag­gio del­lo scor­so anno, nel sug­ges­ti­vo piaz­za­le anti­s­tante la Basil­i­ca di San­ta Maria di Collemag­gio dinanzi a cinquemi­la per­sone cir­ca tra ami­ci, par­en­ti ed autorità civili, mil­i­tari, reli­giose oltre ai ver­ti­ci delle stesse Fiamme gialle.

https://www.leggo.it/italia/cronache/simone_sivo_morto_guardia_di_finanza-4023144.html

Finizio71

Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.