Ndrangheta, l’ex Juve Iaquinta condannato a due anni ITALIA >

Vin­cen­zo Iaquin­ta, ex attac­cante del­la Juven­tus e del­la Nazionale, è sta­to con­dan­na­to a due anni nel proces­so di ‘Ndrangheta Aemil­ia. Per lui la Dda ave­va chiesto sei anni, per reati di armi. Il padre dell’ex cal­ci­a­tore, Giuseppe Iaquin­ta, accusato di asso­ci­azione mafiosa, è sta­to con­dan­na­to invece a 19 anni. Padre e figlio se ne sono andati dall’aula del tri­bunale di Reg­gio Emil­ia urlan­do «ver­gogna, ridi­coli» men­tre è anco­ra in cor­so la let­tura del dis­pos­i­ti­vo.  IL MESSAGGERO.IT

Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.