Prete la spara grossa: “Il crollo del ponte a Genova? Colpa dei gay e della sinistra”

Don Armando Bosani

Un prete di Van­za­ghel­lo, nel Milano, ha cre­du­to oppor­tuno dichiarare che le cause del crol­lo del ponte Moran­di di Gen­o­va sia dipese dal­la sin­is­tra e dai gay.

Don Arman­do Bosani, è questo il nome del par­ro­co, ha uti­liz­za­to la trage­dia di Gen­o­va per con­tin­uare le sue battaglie politiche e omo­fobe.

Fan­no la morale e poi lucra­no sen­za scrupoli. – scrive il pete rifer­en­dosi alla famiglia Benet­tonSono il sim­bo­lo del cap­i­tal­is­mo allo sfas­cio. E il fotografo è il loro pro­fe­ta. Sono sta­ti non solo spon­sor ma anche pre­cur­sori dell’alfabeto ide­o­logi­co, sim­bol­i­co e sen­ti­men­tale del­la sin­is­tra”.

Omofobia

Sono sta­ti gli inter­es­si multi­nazion­ali del cap­i­tal­is­mo glob­al e dell’americanizzazione del piane­ta – si legge anco­ra sul ‘Man­tice’ in rifer­i­men­to ai Benet­ton – coi loro prof­itti, il loro mar­ket­ing e i mes­sag­gi con­tro il razz­is­mo, con­tro il ses­sis­mo, a favore del­la soci­età sen­za fron­tiere, Lgbt (les­biche, gay, bises­su­ali e trans­gen­der, ndr), trasgres­si­va e pro­gres­sista. Le loro cam­pagne, affi­date a Oliviero Toscani, han­no cer­ca­to di unire il lato choc, che spes­so scon­fi­na­va nel cat­ti­vo gus­to e nel pug­no allo stom­a­co, col mes­sag­gio pro­gres­sista uman­i­tario: soci­età mul­ti­razz­iale, sen­za con­fi­ni, sen­za dis­tinzioni di ses­si, di reli­gioni, di etnie e di popoli, con spe­ciale atten­zione ai minori”.

Ricor­diamo che, purtrop­po, la cadu­ta del ponte ha provo­ca­to la morte di 43 vit­time!

Prete la spara grossa: “Il crol­lo del ponte a Gen­o­va? Col­pa dei gay e del­la sin­is­tra”

Placidi71

Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.