Snowboard, morta a 18 anni la promessa britannica Soutter

L’annuncio del padre dalla Francia, dove si erano trasferiti nel 2010 per potersi allenare. Era tra i convocati per i Mondiali juniores in Nuova Zelanda

Sport inglese in lut­to per l’improvvisa scom­parsa a Lon­dra di Ellie Sout­ter, grande promes­sa del­lo snow­board bri­tan­ni­co. La gio­vane è mor­ta pro­prio nel giorno del suo 18esimo com­plean­no e ad annun­cia­r­lo è sta­to il padre Tony su Face­book: “Questo mon­do crudele si è por­ta­to via la mia ani­ma gemel­la. Riposa in pace mia pic­co­la cam­pi­ones­sa”, ha scrit­to, sen­za indi­care le cause del­la morte.
olimpia­di — Ellie, spe­cial­ista nelle dis­ci­pline di Freeride e Board­er­cross, era sta­ta selezion­a­ta per la squadra bri­tan­ni­ca che dis­put­erà i Mon­di­ali juniores in Nuo­va Zelan­da a fine anno ed era nel pro­gram­ma per i Giochi olimpi­ci inver­nali del 2022. A Erzu­rum, in Turchia, Sout­ter ave­va vin­to l’unica medaglia per il pro­prio Paese nel Fes­ti­val olimpi­co d’inverno del­la gioven­tù euro­pea. La Sout­ter, che era nata nel Sur­rey, nel 2010 si era trasferi­ta in Alta Savoia per allenar­si.
 Gas­port
https://www.gazzetta.it/Sport-Invernali/27–07-2018/snowboard-morta-18-anni-promessa-britannica-soutter-280948733703.shtml?refresh_ce-cp

Placidi71

Share / Con­di­vi­di: