Morto soldato eroe del Pakistan, 40 prigioniero in India

Il sepoy Maqbool Hussain eroe nazionale, a lui dedicata fiction tv

Maq­bool Hus­sain

Un ex solda­to pachis­tano che ha trascor­so 40 anni di pri­gio­nia in India e la cui sto­ria ha ispi­ra­to anche una popo­lare fic­tion alla tele­vi­sione di Islam­abad, è mor­to in un ospedale mil­itare dove era ricov­er­a­to da diver­si mesi.
Il sepoy (fante) vet­er­a­no Maq­bool Hus­sain, fu fer­i­to e fat­to pri­gion­iero durante la sec­on­da guer­ra indo-pachis­tana, nel 1965.
Sec­on­do la stam­pa pachis­tana, il solda­to rifi­utò di rispon­dere ad ogni doman­da di chi lo inter­ro­ga­va e per vendet­ta gli indi­ani lo sot­to­posero alle più orri­bili tor­ture, com­pre­so il taglio del­la lin­gua. Maq­bool Hus­sain, reclu­so in India come detenu­to comune e non come pri­gion­iero di guer­ra, fu rilas­ci­a­to soltan­to nel 2005 e nel 2008 la tele­vi­sione pachis­tana gli dedicò un dram­ma ad episo­di. Insigni­to dell’onorificenza Sitara Jur­rat per il val­ore mil­itare, Maq­bool Hus­sain ha con­tin­u­a­to a portare su di sè i seg­ni fisi­ci e psi­co­logi­ci del­la pro­va subi­ta. Il deces­so è avvenu­to nell’ospedale mil­itare di Attock Pun­jab.

(ANSA)

Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.