Caso Moro, Francesco Pazienza e il suo Lodo: “Negli anni ’80 accordo con l’Olp. Gli aprivamo le porte del Vaticano”

Caso Moro, Francesco Pazienza e il suo Lodo: “Negli anni ’80 accordo con l’Olp. Gli aprivamo le porte del Vaticano”
Ilfattoquotidiano.it ha rac­colto una indis­crezione sul­la tes­ti­mo­ni­an­za di Francesco Pazien­za, ex agente seg­re­to e fac­cendiere di grosso cal­i­bro, ascolta­to come per­sona infor­ma­ta dei fat­ti dal­la procu­ra gen­erale di Roma che ha aper­to una nuo­va indagine sull’agguato di via Fani

Boc­che cucite alla Procu­ra gen­erale di Roma dove è aper­ta una indagine sul caso Moro, in par­ti­co­lare sull’agguato di via Fani e sul­la passeg­gia­ta mat­tuti­na del colon­nel­lo Camil­lo Gugliel­mi, uffi­ciale dei cara­binieri e adde­stra­tore di Glad­io, che si tro­vò in quel luo­go pre­ciso pro­prio men­tre il com­man­do brigatista scate­na­va l’inferno con­tro l’auto del pres­i­dente Dc e la sua scor­ta. Una parte dell’inchiesta riguar­da traf­fi­ci di armi e l’ombra di Stay Behind. Ilfattoquotidiano.it ha rac­colto una indis­crezione sul­la tes­ti­mo­ni­an­za di Francesco Pazien­za, ex agente seg­re­to e fac­cendiere di grosso cal­i­bro, con­dan­na­to per i depistag­gi sul­la strage di Bologna e per il crack del Ban­co Ambrosiano, ascolta­to come per­sona infor­ma­ta dei fat­ti. Pazien­za è recen­te­mente sal­i­to alla rib­al­ta delle cronache del proces­so bolog­nese per la strage del 2 agos­to 1980 con un attac­co frontale con­tro il gen­erale Mario Mori.

Una tes­ti­mo­ni­an­za, quel­la del fac­cendiere, che va oltre il caso Moro e che svela l’esistenza di un accor­do, già bat­tez­za­to Lodo Pazien­za, che pros­eguì agli anni anni ‘80. La strate­gia di Aldo Moro nell’area del Mediter­ra­neo e del suo Lodo, cioè l’accordo in base al quale l’Italia garan­ti­va l’inco­lu­mità dei guer­riglieri palesti­ne­si in cam­bio dell’impegno a non usare mai il nos­tro ter­ri­to­rio per azioni armate. Uno scam­bio con il quale il pres­i­dente Dc, che vol­e­va ad ogni cos­to uno Sta­to palesti­nese indipen­dente, ten­de­va a ritagliare per l’Italia un pos­to di pri­mo piano nell’area del Mare nos­trum.

Tor­nan­do a Pazien­za, è noto che alla fine degli anni ‘70 e nel decen­nio suc­ces­si­vo è sta­to pro­tag­o­nista indi­ret­to (nel sen­so che non appartene­va a nes­suna isti­tuzione del­lo Sta­to ma agi­va come se fos­se lo Sta­to) dell’intelligence ital­iana, con­sulente del piduista capo del Sis­mi Giuseppe San­tovi­to, e por­ta­tore dei suoi lega­mi con per­son­al­ità di spic­co del mon­do arabo e con quel­lo dell’Oltretevere, oltre che di uomi­ni dell’amministrazione amer­i­cana. Ave­va buoni con­tat­ti anche con il colon­nel­lo Ste­fano Gio­van­none, domi­nus dei nos­tri Servizi in Medior­i­ente: una sol­i­da base di relazioni che gli per­mise di intavolare nuove trat­ta­tive tra il gen­naio e il mar­zo del 1981 con la direzione dell’Olp – come ha rac­con­ta­to ai mag­is­trati del­e­gati del­la Procu­ra gen­erale di Roma – otte­nen­do la pros­e­cuzione dei vec­chi pat­ti ma con una vari­ante: voi las­ci­ate fuori il nos­tro ter­ri­to­rio dagli attac­chi armati e noi vi apri­amo le porte del Vat­i­cano.

Al tavo­lo ci sono Pazien­za per con­to dei Servizi ital­iani, Ibrahim Ayad, sac­er­dote del Patri­ar­ca­to lati­no di Gerusalemme che fu tra i vec­chi con­siglieri del pres­i­dente palesti­nese Yass­er Arafat, ed emis­sari del car­di­nale Achille Sil­vestri­ni. Il dial­o­go va avan­ti qualche mese, con la sod­dis­fazione di tutte le par­ti in causa, e portò alla pri­ma visi­ta di Arafat in Vat­i­cano risale al 15 set­tem­bre 1982. Tan­to bastò a far esplodere l’ira di Israele con­tro la Chiesa cat­toli­ca: Mena­hem Begin, allo­ra pri­mo min­istro, accusò il Papa di aver stret­to “una mano sporca dio sangue di bam­bi­ni ebrei inno­cen­ti”. Espo­nen­ti del­la Procu­ra gen­erale, inter­pel­lati, si trin­cer­a­no dietro un no com­ment : “Sti­amo lavo­ran­do“, dicono.

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/06/14/caso-moro-francesco-pazienza-e-il-suo-lodo-negli-anni-80-accordo-con-lolp-gli-aprivamo-le-porte-del-vaticano/4424982/

Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.