Ruby Ter, Berlusconi rinviato a giudizio a Roma per corruzione: “Ha pagato Apicella per indurlo alla falsa testimonianza”

Ruby Ter, Berlusconi rinviato a giudizio a Roma per corruzione: “Ha pagato Apicella per indurlo alla falsa testimonianza”
Il can­tante napo­le­tano sarà proces­sato per cor­ruzione e fal­sa tes­ti­mo­ni­an­za. Il pro­ced­i­men­to romano è lo stral­cio di una indagine con­dot­ta dal­la Procu­ra di Milano e poi “spac­chet­ta­to” il 29 aprile del 2016 dal gup Lau­ra Mar­chion­del­li che ha invi­a­to gli atti, oltre che a Roma, anche a Tori­no, Pescara, Tre­vi­so, Mon­za e Siena per com­pe­ten­za ter­ri­to­ri­ale

Avrebbe paga­to Mar­i­ano Api­cel­la ma non in cam­bio di una ser­a­ta musi­cale. Al con­trario il can­tante napo­le­tano non avrebbe dovu­to “cantare” davan­ti ai pm che inda­vano sul caso Ruby. Sarà proces­sato un’altra vol­ta per cor­ruzione Sil­vio Berlus­coni. Il leader di Forza Italia è sta­to rin­vi­a­to a giudizio dal gup di Roma nell’ambito di uno dei filoni del cosid­det­to Ruby ter. Insieme all’ex pre­mier, è sta­to rin­vi­a­to a giudizio anche Api­cel­la, accusato di cor­ruzione e fal­sa tes­ti­mo­ni­an­za. Il proces­so inizierà il prossi­mo 23 novem­bre davan­ti alla II sezione penale.

Il pro­ced­i­men­to romano è lo stral­cio di una indagine con­dot­ta dal­la Procu­ra di Milano e poi “spac­chet­ta­to” il 29 aprile del 2016 dal gup Lau­ra Mar­chion­del­li che ha invi­a­to gli atti, oltre che a Roma, anche a Tori­no, Pescara, Tre­vi­so, Mon­za e Siena per com­pe­ten­za ter­ri­to­ri­ale.

Pro­prio oggi nel proces­so tori­nese, la procu­ra ha chiesto il rin­vio a giudizio di Berlus­coni per aver cor­rot­to Rober­to Bona­sia, ex infer­miera di Niche­li­no poi diven­ta­ta model­la e soubrette, coin­vol­ta a sua vol­ta nel­lo scan­da­lo delle cene a luci rosse di Arcore: è accusa­ta di calun­nia, fal­sa tes­ti­mo­ni­an­za e cor­ruzione in atti giudiziari.

Nel filone romano, invece, i giu­di­ci dovran­no decidere se davvero Berlus­coni ha paga­to Api­cel­la per indur­lo a ren­dere fal­sa tes­ti­mo­ni­an­za sem­pre sul caso delle “olget­tine“. In base all’impianto accusato­rio la pri­ma dazione di danaro sarebbe avvenu­ta a Roma. In totale il can­tante napo­le­tano, che avrebbe parte­ci­pa­to a feste orga­niz­zate ad Arcore, avrebbe per­cepi­to illecita­mente com­p­lessi­va­mente 157 mila euro.

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/05/16/ruby-ter-berlusconi-rinviato-giudizio-roma-per-corruzione-ha-pagato-apicella-per-indurlo-alla-falsa-testimonianza/4359671/

Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.