NO, NON BASTA FACEBOOK PER SCONFIGGERE IL MALE DI VIVERE. IN GRAN BRETAGNA UNA COPPIA, 27 ANNI LEI, 34 LUI, SI È TOLTA LA VITA GETTANDOSI ABBRACCIATI SOTTO UN TRENO

1. NO, NON BASTA FACEBOOK PER SCONFIGGERE IL MALE DI VIVERE. IN GRAN BRETAGNA UNA COPPIA, 27 ANNI LEI, 34 LUI, SI È TOLTA LA VITA GETTANDOSI ABBRACCIATI SOTTO UN TRENO
2. EPPURE SEMBRAVA LA COPPIA PERFETTA, QUELLA DA INVIDIARE, CHE CE L’AVEVA FATTA, CHE AVEVA RAGGIUNTO IL PARADISO IN TERRA. DIETRO QUELLA FELICITÀ APPARENTE, FATTA DI SELFIE SORRIDENTI E MOMENTI GIOIOSI DA ESIBIRE VIA FACEBOOK, MELISSA WOOD E CHRISTOPHER LINLEY, NASCONDEVANO INVECE UNMAL DI VIVERE”, UN ABISSO SENZA FINE NEL QUALE ERANO SPROFONDATI MANO NELLA MANO, ABBRACCIANDOSI DISPERATAMENTE PER NON SENTIRSI SOLI
3. LE TELECAMERE DI SICUREZZA HANNO RIPRESO L’ULTIMO ABBRACCIO PRIMA DEL LANCIO

melissa wood 7 melis­sa wood 7

Dagonews

Sem­bra­va la cop­pia per­fet­ta, quel­la da invidiare, che ce l’aveva fat­ta, che ave­va rag­giun­to il par­adiso in ter­ra. Dietro quel­la felic­ità appar­ente, fat­ta di self­ie sor­ri­den­ti e momen­ti gioiosi da esi­bire via Face­book, Melis­sa Wood e Christo­pher Lin­ley, 27 anni lei, 34 lui, nascon­de­vano invece un “mal di vivere” che li acco­mu­na­va, un abis­so sen­za fine nel quale era­no spro­fon­dati mano nel­la mano, abbrac­cian­dosi dis­per­ata­mente per non sen­tir­si soli.

E alle 20.23 di mart­edì scor­so, in una ser­a­ta come tante altre, han­no deciso di morire insieme: abbrac­ciati, get­tan­dosi sot­to un treno. Alla stazione di Don­cast­er, in Gran Bre­tagna, guardan­dosi per l’ultima vol­ta negli occhi, sono saltati dal­la piattafor­ma del bina­rio 1 pro­prio men­tre pas­sa­va un con­voglio: sono mor­ti sul colpo, ren­den­do inutile l’intervento dei medici accor­si sul pos­to.

melissa wood 1 melis­sa wood 1

Melis­sa e Christo­pher, come han­no doc­u­men­ta­to le tele­camere di sicurez­za, era­no arrivati alla stazione un’ora e mez­za pri­ma, alle 18.46. Ave­vano girova­ga­to, si era­no fer­mati nel­la sala d’attesa a par­lare, si era­no spo­sta­ti da un bina­rio all’altro come ani­me in pena. Poi la deci­sione finale e quel tuffo nel buio per dire addio alla vita: abbrac­ciati come era­no sem­pre sta­ti da quan­do si era­no conosciu­ti.

Las­ciano dietro di loro un oceano di dolore in tut­ti quel­li che li conosce­vano e un mare di ricor­di sor­ri­den­ti fis­sati su Face­book, dove appari­vano beat­a­mente innamorati e feli­ci. In un post del mar­zo del­lo scor­so anno, Melis­sa ave­va tag­ga­to Christo­pher dicen­do di sen­tir­si orgogliosa: “Non sono mai sta­ta così felice in tut­ta la mia vita — scrive­va — Amo la mia casa e ho il ragaz­zo migliore in asso­lu­to. Sii felice e fai quel­lo che vuoi, qualunque cosa pensi­no gli altri”. In rispos­ta, Christo­pher le ave­va scrit­to: “La mia felic­ità si spie­ga facil­mente. Ho final­mente trova­to la per­sona sul­la fac­cia del piane­ta che è fica, rilas­sa­ta e felice come me”.

melissa wood 4 melis­sa wood 4

La polizia, che sta inda­gan­do sul­la trage­dia anche se non ha dub­bi che si sia trat­ta­to di un sui­cidio, ha comunque lan­ci­a­to un appel­lo chieden­do a even­tu­ali tes­ti­moni di far­si avan­ti per rac­con­tare quel­lo che han­no vis­to o sen­ti­to, anche per cer­care di chiarire i motivi, anco­ra poco chiari, che pos­sono aver spin­to i due a un gesto così estremo. Un mis­tero che, forse, resterà sepolto insieme a Melis­sa e Christo­pher.

melissa wood 3 melis­sa wood 3 melissa wood 2 melis­sa wood 2 melissa wood 6 melis­sa wood 6 melissa wood 5 melis­sa wood 5

http://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/non-basta-facebook-sconfiggere-male-vivere-nbsp-ndash-gran-170502.htm

Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.