Giappone: ‘Cercasi ‘Ninja moderni’

Per il ruolo di ‘guerriero e spia’ anche l’assicurazione medica

TOKYO, 28 FEB — “AAA cer­casi Nin­ja in chi­ave con­tem­po­ranea”. E’ l’annuncio appar­so su un sito del­la prefet­tura di Aichi, nel Giap­pone cen­trale, per sop­perire alla man­can­za — in tem­pi mod­erni — di vali­di rap­p­re­sen­tan­ti delle popo­lari fig­ure dei guer­ri­eri e spie che oper­a­vano durante il Giap­pone feu­dale. “La posizione di Nin­ja si è resa disponi­bile in tut­to il ter­ri­to­rio come con­seguen­za dell’aumento del flus­so tur­is­ti­co nel Paese del Sol Lev­ante”, spie­ga Yumi Dohara, respon­s­abile del prog­et­to Hat­tori Han­zo, un grup­po di pro­mozione tur­is­ti­ca del­la prefet­tura che ospi­ta la cit­tà di Nagoya, introdot­to nel 2015 per ampli­are le pre­sen­ze dei vis­i­ta­tori stranieri. I can­di­dati al ruo­lo di Nin­ja dovran­no sostenere un provi­no e un con­trol­lo fisi­co — indi­ca l’avviso — e la conoscen­za del giap­ponese non è indis­pens­abile. E’ pre­vis­to uno stipen­dio iniziale di 180.000 yen, l’equivalente di 1.400 euro, più un bonus, le spese per il trasporto e l’assicurazione med­ica.

(ANSA)

Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.