Un virus avrebbe ucciso 170 delfini in Brasile

La strage si è sviluppata in una quarantina di giorni

Brazil Dead Dol­phins

Sarebbe un virus la causa prin­ci­pale del­la morte di qua­si 200 delfi­ni (del­la specie sotalia mari­na) in poco più di 40 giorni sul­la cos­ta del­lo sta­to di Rio de Janeiro. Lo riferiscono scien­ziati brasil­iani del­la scuo­la di oceanografia dell’Università statale di Rio de Janeiro sec­on­do cui un foco­laio di “mor­bil­livirus cetaceo” è respon­s­abile del­la morte di oltre 130 delfi­ni nel­la Baia di Sepeti­ba, a cir­ca 45 miglia a ovest di Rio de Janeiro, dal­la fine di novem­bre. Altri 40 delfi­ni del­la stes­sa specie sono sta­ti trovati mor­ti in un’isola vic­i­na, Ilha Grande. Il virus può dan­neg­gia­re il sis­tema immu­ni­tario dei mam­miferi mari­ni. Non si sa anco­ra cosa ha por­ta­to allo scop­pio di questo foco­laio e quan­to dur­erà. Gli scien­ziati stan­no cer­can­do di capire se ci siano altre pos­si­bili cause del­la morte dei delfi­ni.

(ANSA)

Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.