Una scossa di magnitudo 6.9 della scala Richter ( X della scala Mercalli) della durata di neanche due minuti sconvolse la sera del 23 novembre 1980 una vasta area dell’Appennino Meridionale tra la Campania e la Basilicata. Interi paesi vennero rasi al suolo portando morte e distruzione nelle province di Avellino, Potenza e Salerno.

L'immagine può contenere: spazio all'aperto

Una scos­sa di mag­ni­tu­do 6.9 del­la scala Richter ( X del­la scala Mer­cal­li) del­la dura­ta di neanche due minu­ti scon­volse…

Opslået af Alfre­do Fontana på 30. novem­ber 2017

Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.