La biga romana ritrovata sull’A24

Alessan­dro Mori­coni

126
Ph antiquariatomonte.it

Il reper­to arche­o­logi­co è sta­to rin­venu­to durante i lavori del­la com­planare nel quartiere. Un eccezionale ritrova­men­to arche­o­logi­co è venu­to alla luce nelle set­ti­mane scorse durante i lavori del­la com­planare alla A‑24 nel quartiere di La Rus­ti­ca. Una biga romana, diver­si siti funer­ari con tan­to di mon­u­men­ti, sup­pel­let­tili e scheletri di cui uno prob­a­bil­mente apparte­nente ad un nobile, poiché accan­to è sta­to ritrova­to uno scettro.

Il pro­fes­sor Mus­co del­la Soprint­en­den­za Arche­o­log­i­ca di Roma, in mer­i­to al reper­i­men­to del­la biga ha dichiara­to che al mon­do, di sim­i­le val­ore, ne esistono solo tre ma che quel­la de La Rus­ti­ca è di sicuro la più com­ple­ta, qua­si intat­ta.

Il Munici­pio Roma 7 attra­ver­so il vice pres­i­dente Mau­ro Fer­rari e il pres­i­dente del Con­siglio Cesare Mar­in­uc­ci, res­i­dente tra l’altro a La Rus­ti­ca, si è atti­va­to imme­di­ata­mente col pro­fes­sor Mus­co per chiedere di orga­niz­zare delle vis­ite gui­date per le sco­laresche del ter­ri­to­rio munic­i­pale, al fine di poterne ammi­rare e apprez­zare l’alto val­ore stori­co, ovvi­a­mente a par­tire dagli stu­den­ti del quartiere. Un tesoro arche­o­logi­co che a dis­tan­za di oltre 2000 anni cer­ti­fi­ca anco­ra una vol­ta la grandez­za del­la Roma impe­ri­ale.

Fer­rari e Mar­in­uc­ci han­no anche chiesto al pro­fes­sor Mus­co di val­utare la pos­si­bil­ità di alle­stire una mostra che com­pren­da anche i numerosi reper­ti ritrovati durante la real­iz­zazione del­la lin­ea Tav.

Anni or sono, in con­sid­er­azione dell’elevato pat­ri­mo­nio arche­o­logi­co esistente nei Municipi V, VI, VII, VIII e X (sec­on­do al mon­do per val­ore dopo il cen­tro stori­co di Roma) era sta­ta pro­mossa, dall’associazione Ami­ci del Par­co e da altre asso­ci­azioni del ter­ri­to­rio, una rac­col­ta di 10 mila firme su una petizione che chiede­va l’istituzione di un Museo di Roma est. Un’idea che andrebbe ripresa allo scopo di val­oriz­zare l’immenso pat­ri­mo­nio stori­co e arche­o­logi­co pre­sente nel ter­ri­to­rio. Si era ven­ti­la­ta anche, tem­po fa, una col­lo­cazione del Museo, o nel Par­co di Cen­to­celle o nell’area del Cen­tro Carni. Chissà cosa ne pen­sano in propos­i­to i Municipi e il Comune di Roma.

https://www.viavainews.it/la-biga-romana-ritrovata-sulla24/

Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.