Manovra, Ue insoddisfatta da risposta italiana: ‘Non costruttiva. Populista accusarci di frenare interventi antisismici’

Gebremstes Wachstum: EU-Whrungskommissar Pierre Moscovici bei einer Pk in Brssel zum Frhjahrsgutachten / 050515 *** Pierre Moscovici, European Commissioner in charge of Economic and Financial Affairs, Taxation and Customs giving a news conference about European Spring Econominc Forecast at European Commission headquarters in Brussels, Belgium; May 5th, 2015 *** [ GDP in 2015 is now expected to rise by 1.8 % in the EU.] Lapresse Only italyPierre Moscovici in conferenza stampa a Bruxelles per il Rapporto di primavera *** Local Caption *** 19957687

Gebrem­stes Wach­s­tum: EU-Whrungskom­mis­sar Pierre Moscovi­ci bei ein­er Pk in Brs­sel zum Frh­jahrsgutacht­en / 050515 *** Pierre Moscovi­ci, Euro­pean Com­mis­sion­er in charge of Eco­nom­ic and Finan­cial Affairs, Tax­a­tion and Cus­toms giv­ing a news con­fer­ence about Euro­pean Spring Econom­inc Fore­cast at Euro­pean Com­mis­sion head­quar­ters in Brus­sels, Bel­gium; May 5th, 2015 *** [ GDP in 2015 is now expect­ed to rise by 1.8 % in the EU.] Lapresse Only italyP­ierre Moscovi­ci in con­feren­za stam­pa a Brux­elles per il Rap­por­to di pri­mav­era *** Local Cap­tion *** 19957687

Insod­dis­fazione” del­la Com­mis­sione Ue per una let­tera giu­di­ca­ta “poco costrut­ti­va“. Così, sec­on­do le agen­zie di stam­pa, è sta­ta accol­ta a Brux­elles la mis­si­va con cui il min­istro dell’Economia Pier Car­lo Padoan ha rispos­to alla richi­es­ta di chiari­men­ti sul man­ca­to rispet­to degli obi­et­tivi di bilan­cio con­cor­dati in pri­mav­era. Il tito­lare del Tesoro ha sostenu­to che il “divario sostanziale” ril­e­va­to dall’esecutivo europeo tra il sal­do strut­turale promes­so e quel­lo che l’Italia intende effet­ti­va­mente met­tere a seg­no l’anno prossi­mo “è larga­mente spie­ga­to dalle spese stra­or­di­nar­ie legate a immi­grazione e sis­ma“. Niente di più, in prat­i­ca, rispet­to a quel­lo che i tec­ni­ci del­la Com­mis­sione pote­vano leg­gere nel Doc­u­men­to pro­gram­mati­co di bilan­cio invi­a­to a Brux­elles il 18 otto­bre e poi aggior­na­to. Di qui la “insod­dis­fazione”

Delle cinque let­tere rice­vute dai Pae­si a cui era­no sta­ti chi­esti chiari­men­ti, quelle di Por­to­gal­lo, Fin­lan­dia, Bel­gio sono ritenute più costrut­tive e dialo­gan­ti, men­tre quelle di Italia e Cipro “lo sono meno”. In più, sec­on­do l’Ansa, accusare la Com­mis­sione di osta­co­lare la ricostruzione del pat­ri­mo­nio edilizio e sco­las­ti­co ital­iano con cri­teri anti­sis­mi­ci è ritenu­to “pop­ulis­mo a buon mer­ca­to” per­ché la pos­si­bil­ità di inve­stire in pre­ven­zione per la mes­sa in sicurez­za degli edi­fi­ci con mis­ure anti­sis­miche fuori dal Pat­to di sta­bil­ità è al con­trario pre­vista dal­la comu­ni­cazione sul­la flessibil­ità del 13 gen­naio 2015, nell’annesso uno. “Sot­to le attuali regole Ue ci sono modi per esclud­ere i costi a breve ter­mine in rispos­ta alle gran­di cat­a­strofi nat­u­rali, che ven­gono con­siderati mis­ure one-off escluse dagli sforzi di bilan­cio quan­do si val­u­ta il rispet­to del Pat­to di sta­bil­ità”, ha spie­ga­to una por­tav­oce del­la Com­mis­sione, ricor­dan­do: “Lo abbi­amo già fat­to in pas­sato per i ter­re­moti in Abruz­zo ed Emil­ia-Romagna”.

Se è improb­a­bile che la Ue chie­da entro l’1 novem­bre a Roma di rivedere il doc­u­men­to a causa di un “serio ris­chio di devi­azione degli obi­et­tivi di aggius­ta­men­to strut­turale”, come preve­dono i trat­tati, è cer­to che i negoziati pros­eguono per­ché qualche cor­rezione è ritenu­ta nec­es­saria.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/10/31/manovra-ue-insoddisfatta-da-risposta-dellitalia-poco-costruttiva-populista-accusarci-di-ostacolare-interventi-antisismici/3142865/

Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.