97 MILIONI NOSTRI PER UNA GARA DI GOLF: COSIRENZI E MALAGOSI RIFANNO PER LA MANCATAMANGIATOIADELLE OLIMPIADI A ROMA

97 MILIONI NOSTRI PER UNA GARA DI GOLF: COSIRENZI E MALAGOSI RIFANNO PER LA MANCATAMANGIATOIADELLE OLIMPIADI A ROMA

Legge di Bilancio, governo stanzia 97 milioni a garanzia della Ryder Cup di golf: tutti gli interessi (e i vip) in ballo

 L’articolo 91 del­la boz­za del­la legge di Sta­bil­ità copre una grossa fet­ta delle spese per la man­i­fes­tazione che costerà oltre 120 mil­ioni. Impos­si­bile sapere a cosa servi­ran­no quei sol­di qualo­ra qual­cosa dovesse andare stor­to (è solo una garanzia dell’esecutivo). La Fed­er­azione non risponde alle domande de ilfattoquotidiano.it. E si sco­pre che nel comi­ta­to orga­niz­za­tore ci sono il figlio di Gian­ni Let­ta, la moglie di Frat­ti­ni, il ren­ziano Gui­do Bar­il­la, l’ex pres­i­dente Rai Gubitosi ed Eveli­na Chris­till­in. Fes­teggiano il pres­i­dente Coni Malagò e la Coni Servizi di Fran­co Chi­men­ti, che è anche il cam­po del golf ital­iano

Nel­la legge di Bilan­cio c’è una voce che meri­ta di essere appro­fon­di­ta. Nell’articolo 74, com­ma 11 e 12, il gov­er­no ha stanzi­a­to 97 mil­ioni di euro a garanzia del­la Ryder Cup Europe LLP, la soci­età che orga­niz­za l’omonima com­pe­tizione golfisti­ca sul suo­lo europeo, che nel 2022 l’Italia avrà l’onore (e l’onere) di ospitare. Più o meno gli stes­si sol­di che il gov­er­no ha deciso di inve­stire per la ristrut­turazione dei campi sportivi e delle palestre di tut­to il Paese nei prossi­mi tre anni. Cer­to, la Ryder Cup non è un tor­neo di golf qual­si­asi: par­liamo di una delle man­i­fes­tazioni sportive più impor­tan­ti del piane­ta, terza per cop­er­tu­ra medi­at­i­ca dopo Olimpia­di e Mon­di­ali di cal­cio, capace di richia­mare 250mila tifosi da tut­to il globo. Per por­tar­la in Italia, sui ter­reni pri­vati del Mar­co Simone Golf & Coun­try Club di Guido­nia Mon­te­celio di pro­pri­età del­la famiglia Bia­giot­ti, ci vor­rà un inves­ti­men­to com­p­lessi­vo di cir­ca 120 mil­ioni, a quan­to apprende ilfattoquotidiano.it. Ma su questi sol­di, al momen­to, si sa poco o nul­la, vis­to che la Fed­er­azione Golf “preferisce non fornire alcun tipo di det­taglio su costi e finanzi­a­men­ti del prog­et­to”. Quel che è cer­to è che buona parte dei finanzi­a­men­tis­ervirà per aumentare il mon­tepre­mi dell’Open d’Italia. E che la man­i­fes­tazione ha l’appoggio incon­dizion­a­to delle isti­tuzioni, ben evi­dente anche dal­la com­po­sizione del comi­ta­to orga­niz­za­tore, dove siedono il figlio di Gian­ni Let­ta, la moglie dell’ex min­istro Frat­ti­ni o il brac­cio destro di Gio­van­ni Malagò al Coni (gius­to per citare alcu­ni nomi). E infat­ti il gov­er­no dopo aver sostenu­to politi­ca­mente la can­di­datu­ra, ha deciso di far­lo anche eco­nomi­ca­mente nel­la manovra.

Nel frat­tem­po gli appas­sion­ati di sport che si aspet­ta­vano un impeg­no con­cre­to del gov­er­no potreb­bero restare delusi dal­la prossi­ma legge di Sta­bil­ità: poco o nul­la è ded­i­ca­to all’attività di base, nes­suna risor­sa sup­ple­mentare rispet­to a quei 100 mil­ioni da spendere fra il 2015 e il 2017 per ristrut­turare 183 impianti in tut­to il Paese (a fronte di oltre 1.500 richi­este per cui sareb­bero servi­ti un mil­iar­do e 300mila euro di con­tribu­ti). In com­pen­so, l’articolo 91 asseg­na 97 mil­ioni di euro a garanzia del “Prog­et­to Ryder Cup”, in par­ti­co­lare per “l’adempimento degli impeg­ni assun­ti nel peri­o­do 2017–2027, non cop­er­ti dai con­tribu­ti del­lo Sta­to” a favore di Ryder Cup Europe LLP. Al momen­to, non è pos­si­bile sapere quan­to si esporrà con pre­ci­sione l’Italia: la Fed­er­azione Golf non ha volu­to rispon­dere a nes­suna delle domande de ilfattoquotidiano.it sui costi del­la man­i­fes­tazione. In che misura ver­rà finanzi­a­ta da con­tribu­ti pub­bli­ci o pri­vati, di chi e di cosa si fa garante il gov­er­no; nul­la, nem­meno il cos­to com­p­lessi­vo dell’evento, nonos­tante la can­di­datu­ra sia già sta­ta asseg­na­ta. Anche per­ché, dopo il venir meno di Roma 2024 (e dei suoi fon­di), alcune par­ti del prog­et­to dovreb­bero essere un po’ rical­i­brate. Per ora bisogna accon­tentar­si di quan­to c’è scrit­to nel testo del­la manovra: ovvero che i 97 mil­ioni sono solo una garanzia, che in teo­ria non toc­cherà allo Sta­to sbor­sare quei sol­di (non del tut­to, almeno: sono pre­visti comunque dei con­tribu­ti pub­bli­ci); e che la Fed­er­azione “provved­erà a fornire annual­mente una relazione sulle attiv­ità svolte, accom­pa­g­na­ta da una ana­lit­i­ca ren­di­con­tazione”. La trasparen­za è rin­vi­a­ta al futuro, insom­ma. E se qual­cosa dovesse andar stor­to, le respon­s­abil­ità ricadreb­bero sul­lo Sta­to. Come sem­pre del resto per i gran­di even­ti sportivi: la fir­ma del gov­er­no è un pas­sag­gio di pras­si, qual­cosa di sim­i­le sarebbe sta­to pre­vis­to anche per le Olimpia­di di Roma 2024, ovvi­a­mente su un altro ordine di numeri (almeno 5 mil­iar­di). Quel­lo che il Movi­men­to 5 stelle ave­va defini­to “asseg­no in bian­co per i Giochi” e che è sta­to una delle ragioni prin­ci­pali del no di Vir­ginia Rag­gi.

Fonte: ilfattoquotidiano.it

http://direttanfo.blogspot.it/2016/10/97-milioni-nostri-per-una-gara-di-golf.html
Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.