Di Maio a Renzi, stop balle o forconi

Pre­mier la smet­ta di provo­care i cit­ta­di­ni ital­iani

Il vice presidente della Camera, Luigi Di Maio, durante il convegno "Che cosa ti è successo Europa?", Roma, 26 luglio 2016. ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Il vice pres­i­dente del­la Cam­era, Lui­gi Di Maio, durante il con­veg­no “Che cosa ti è suc­ces­so Europa?”, Roma, 26 luglio 2016.
ANSA/ALESSANDRO DI MEO

ROMA, 18 AGO — Ren­zi la smet­ta di provo­care i cit­ta­di­ni ital­iani con queste balle! Altri­men­ti pri­ma o poi se li ritro­verà con i for­coni sot­to Palaz­zo Chi­gi”. Così il vicepres­i­dente M5s del­la Cam­era, Lui­gi Di Maio, com­men­ta su Fb le dichiarazioni del pre­mier sul taglio delle tasse. “Oggi il Pres­i­dente del Con­siglio ha anche avu­to il cor­ag­gio di dichiarare: ‘L’ultima vol­ta che una tas­sa è sta­ta aumen­ta­ta era il 2013’. Ma davvero? Pec­ca­to che uno stu­dio del­la UIL ci dice che in 2 anni dal 2013 al 2015 i con­tribuen­ti han­no paga­to 7 mil­iar­di in più di tasse, cir­ca il 16,7% in più. E indov­inate chi gov­er­na­va in questi due anni?”.

(ANSA)

Share / Con­di­vi­di:
Questo articolo è stato pubblicato in Senza categoria da grognards . Aggiungi il permalink ai segnalibri.