2016-​10-​30 (17:19:45)

DICIAMOCI LA VERITÀ IN UN PAESE NORMALE DAGOSPIA NON POTREBBE ESISTERE. LA GENTE AVREBBE ALTRO BEN ALTRI ORGANI DI INFORMAZIONE CHE CONSULTARE IL MIO SITO...."
2. “OGGI RENZI HA PAURA AD USCIRE DI CASA, HA PAURA DI ROMA E DEI SUOI SALOTTI E VIETA ANCHE I SUOI DI FREQUENTARLI. LE MOGLI ADDIRITTURA NON ACCOMPAGNANO I MARITI, SONO RIMASTE A TUTTE A FIRENZE O INSIEME TRA DI LORO. A PARTIRE DALLA POVERA AGNESE''
3. “RENZI NON HA CAPITO CHE È LA SUA SFORTUNA, I GIOCHI SI FANNO ATTOVAGLIANDOSI
4. “VEDIAMO ANCHE COME È FINITA LA VICENDA CORRIERE, UNA SCONFITTA PER RENZI. BAZOLI, GRAN CAPO DI BANCA INTESA E DELLA TRADIZIONE DELLA SINISTRA DEMOCRISTIANA, SE N’E’ FREGATO DI RENZI E HA MESSO DIRETTORE FONTANA

DagoParty per i 15 anni di DagospiaNicoletta Tamberlich per ANSA

vincino 15 anni dagospiaVINCINO 15 ANNI DAGOSPIA
"Diciamoci la verità in un paese normale Dagospia non potrebbe esistere. La gente avrebbe altro ben altri organi di informazione che consultare il mio sito....". Il sito online tra i più consultati d'Italia spegne 15 candeline, e il suo fondatore Roberto D'Agostino in una conversazione con l'ANSA con una sana dose di autoironia apre la scatola dei ricordi, ma non risparmia le sue toccate di fioretto. Quanto dura Renzi? "Probabilmente il duello più appassionante di queste regionali, quello ligure, è lo spartiacque di tutto".
simona borioni dago e filippo facciSIMONA BORIONI DAGO E FILIPPO FACCI
Lo scoop cui tengo di più? "Ne ho fatti talmente tanti, non voglio fare quello che continua ad autocelebrarsi sarei patetico. Quello che pubblico ogni giorno muore la sera stessa, e l'indomani è spazzatura perché ho già una nuova notizia" (è di ieri la notizia pubblicata da Dagospia che Maria Stella Gelmini sarebbe in procinto di divorziare dal consorte). Poi le minacce di querele sono tante soprattutto da parte di politici, giornalisti. Peccato che poi a distanza di giorni si rivelano sempre veritiere".
valentina bendicenti dago francesca fagnaniVALENTINA BENDICENTI DAGO FRANCESCA FAGNANI
I miei informatori? "Non posso rivelarli ovvio, ma soprattutto le feste, la gente che frequentavo, in questi anni ce ne sono stati tanti. Uno che voglio ricordare pero' mi ha aperto gli occhi, Francesco Cossiga: Mi disse 'vedi Roberto, il potere vero è da un'altra parte, quello che vedi è un teatrino, sono lì messi a recitare un ruolo da quelli che contano davvero. E' tutta una finzione' ".
anna e dago con renzo arboreANNA E DAGO CON RENZO ARBORE
Il più Cafonal oggi chi è? "Il tempo di Berlusconi, che poi lui non era cafonal in sé, era l'insieme che aveva intorno, le feste, e tutto il resto. Oppure le serate abbottonatissime e a inviti ristretti da Donna Angiolillo. A quelle partecipavo. Oggi Renzi ha paura ad uscire di casa e vieta anche i suoi di farlo. Le mogli non accompagnano neanche i mariti, le fanno stare a casa o insieme tra di loro.
nuzzi e dagoNUZZI E DAGO
Agnese è rimasta a Firenze. Ma non ha capito il nostro premier che è la sua sfortuna, perché i giochi si fanno a tavola. Vediamo anche come è finita la vicenda Corriere della sera, una sconfitta. Bazoli è come se avesse detto al presidente della Fiat, primo azionista di Rcs con il 16%, "Vuoi comandare? Allora tira fuori i soldi e compra altre azioni". E in effetti va detto che oggi Torino paga la sua grande tirchieria, visto che poteva comprare l'8% in mano a Diego Della Valle".
la scarpina di dagoLA SCARPINA DI DAGO
Come è nato Dagospia? "Avevo una rubrica su L'Espresso chiamata Spia. Poi è finita per una stupidata. Fu Barbara Palombelli a darmi l'idea, apri un sito, nessuno può romperti le scatole e scrivi quello che vuoi. Inizialmente solo gossip, poi l'intuito di mescolare politica, editoria, finanza. Ma soprattutto a fare la differenza sono stati i titoli che catturavano il lettore con le foto. D'Agostino, scusi, una curiosità: i soprannomi attributi da lei a certi personaggi come le vengono, di getto?
"Si sempre. Se vedi Casini cosa pensi? Pierfurby, è solo sintesi. Bertinotti divenne Bertinight per il suo presenzialismo alle feste mondane con la moglie Lella. La Santadechè, Manicomio Italia, i Sinistrati, la Boldrinova.... Per festeggiare i 15 anni D'Agostino ha organizzato un party su un barcone sul Tevere. Tra i presenti, Renzo Arbore con cui ha fatto Indietro Tutta ("è il mio maestro non poteva certo mancare") e tanti ospiti, tra esponenti del mondo della politica, del giornalismo, dello spettacolo.
angela camusoANGELA CAMUSOadua del vescoADUA DEL VESCOdago liveDAGO LIVE
Share /​ Condividi:

2016-​10-​30 (17:19:47)

RICONOSCIUTO E ARRESTATO IL BLACK BLOC CHE HA INFIERITO A BASTONATE SU UN POLIZIOTTO NEL GIORNO DELLA RIVOLTA NO-​EXPOSI CHIAMA MARCO VENTURA, HA 28 ANNI E VIVE IN UNA CASA OCCUPATA VICINO A SAN VITTORESE L’AGENTE NON AVESSE AVUTO IL CASCO AVREBBE POTUTO FINIRE MALISSIMO

Sapendo che Ventura ha un pitbull, gli agenti si sono presentati con un bel po’ di salsicce per placare il cane al momento dell’arresto. L’accusa è resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate. Per lo stesso episodio si cerca un venticinquenne di Rho che però al momento risulta all’estero… -

Enrico Silvestri per “il Giornale
Aveva capito di aver fatto una scemenza attaccando il poliziotto a viso scoperto e si era subito tagliato barba e capelli. Ma in fondo, l'arresto se le aspettava. Così ieri mattina al «Pum pum - Chi è? - Polizia» ha fatto solo un po' di manfrina, poi ha aperto la porta e allungato docilmente i polsi alle manette. La sua unica preoccupazione è stata per Franco, il pitbull di cui si prenderà cura adesso la fidanzata. A onor del vero anche degli agenti che si erano premurati di portare appetitose salsicce per calmarne i bollenti spiriti. Insieme all'arresto è partita anche una denuncia, sempre un anarchico, sicuramente presente al momento degli scontri, le cui responsabilità sono ancora da focalizzare.
MARCO VENTURA IL NO EXPO CHE HA PRESTO A BASTONATE IL VICE QUESTORE DURSOMARCO VENTURA IL NO EXPO CHE HA PRESTO A BASTONATE IL VICE QUESTORE DURSO
Dunque per questura e procura non ci sono dubbi. L'energumeno con la barbetta bionda che alza un nodoso randello per colpire il funzionario a terra è Marco Ventura, 28 anni. Lo si vede in primo piano, in un fotogramma che hanno fatto il giro del mondo. È la fase finale di una concitata azione, protagonista Antonio D'Urso, vice questore aggiunto, dirigente del commissariato Quarto Oggiaro, in servizio di ordine pubblico il pomeriggio del 1° maggio. Il funzionario aveva adocchiato una manifestante particolarmente focosa, Anita Garola, e aveva cercato di acchiapparla mentre si cambiava in un giardinetto.
Quel che segue è immortalato in una serie di scatti. Una tuta nera placca il poliziotto in pieno stile rugbistico, i due rotolano a terra e da un cespuglio esce un «barbetta», sciarpone al collo, cappellino calato sugli occhi. Sembra il più determinato di tutti e inizia a colpire il poliziotto con un nodoso randello. Una «aggressioni collettiva, connotata da estrema violenza, che ha oltrepassato di gran lunga il fine di impedire l'arresto della Garola» commenta il pubblico ministero nel firmare l'ordine d'arresto. In effetti Ventura si accanisce mirando alla testa del poliziotto. E se D'Urso non avesse avuto il casco, l'accusa per lui non sarebbe limitata a «resistenza e lesioni aggravate» ma avrebbe potuto essere tentato omicidio. O peggio.
MARCO VENTURA IL NO EXPO CHE HA PRESTO A BASTONATE IL VICE QUESTORE DURSOMARCO VENTURA IL NO EXPO CHE HA PRESTO A BASTONATE IL VICE QUESTORE DURSO
Ventura capisce di averla fatta grossa, ha agito a volto scoperto ed è assai noto nell'ambiente della sinistra radicale: alle spalle ha una lunga sfilza di reati «di piazza». Vive in una casa pubblica occupata in via Bobbio in porta Genova, non lontano da San Vittore. Quando si dice la combinazione. Dove l'altra mattina gli agenti della Digos sono andati a prenderlo, manette in una mano, salsicce per «Franco» nell'altra. Nessuno dei due ha fatto storie. «E il mio cane?», ha chiesto con una certa apprensione. Se ne occuperà la fidanzata.
expo milano messa a ferro e fuoco5EXPO MILANO MESSA A FERRO E FUOCO5agente colpito a bastonate dai black bloc2AGENTE COLPITO A BASTONATE DAI BLACK BLOC2agente colpito a bastonate dai black bloc 7AGENTE COLPITO A BASTONATE DAI BLACK BLOC 7agente colpito a bastonate dai black bloc 6AGENTE COLPITO A BASTONATE DAI BLACK BLOC 6agente colpito a bastonate dai black blocAGENTE COLPITO A BASTONATE DAI BLACK BLOC
Ma la «caccia» agli aggressori di D'Urso continua. Guardando con attenzione le foto dell'aggressione, sullo sfondo è apparso anche un altro anarchico, un 25enne di Rho. Fa parte di «Proprietà Pirata Riot» un gruppo di «randagi» che passa da un'occupazione all'altra, collezionando denunce. «Non c'è, si trova all'estero» hanno risposto i genitori quando ieri gli agenti hanno suonato alla porta per consegnare la denuncia e perquisire casa. Forse, come Ventura, ha temuto di essere riconosciuto e «s'è dato». Per il momento contro di lui le prove sono più labili. Sicura la sua partecipazione all'agguato, meno al feroce pestaggio.
Share /​ Condividi:

In Cisgiordania è in atto un apartheid: bus separati per israeliani e palestinesi. Israele blocca il programma

In Cisgiordania è in atto un apartheid: bus separati per israeliani e palestinesi. Israele blocca il programma

Il divieto doveva entrare in vigore oggi e per tre mesi a livello sperimentale.
In Cisgiordania è in atto l'apartheid: bus separati per israeliani e palestinesi-Redazione-  Da oggi, mercoledì 20 maggio, avrebbe dovuto entrare in vigore una sorta diapartheid sugli autobus in Cisgiordania, ma l'ondata di critiche da parte della sinistra e degli attivisti per i diritti civili, ha costretto il governo a fare marcia indietro.
I palestinesi della Cisgiordania che, ogni giorno, si recano in Israele per lavorare, da oggi non avrebbero avuto più il diritto di viaggiare sugli stessi autobus degli israeliani per tornare a casa.
I lavoratori palestinesi che si recano in Israele sarebbero dovuti tornare in Cisgiordania attraversando gli stessi posti di blocco da cui erano passati all'andata.
Secondo quanto riporta il quotidiano Harretz, queste nuove misure avrebbero potuto allungare anche di due ore i tempi di spostamento per i lavoratori palestinesi.
Secondo un funzionario che ha chiesto di rimanere anonimo, questa misura sarebbe stata varata: "Nell'ambito di un progetto pilota di tre mesi, i palestinesi che lavorano in Israele dovranno, a partire da mercoledì, tornare a casa attraverso lo stesso valico senza prendere gli autobus utilizzati dai residenti di Giudea e Samaria".
Sono centinaia i palestinesi della Cisgiordania occupata che, ogni giorno, si recano in Israele usando permessi speciali per lavorare, la gran parte nel settore delle costruzioni.
Il ministro della Difesa, Moshe Yaalon, ha spiegato alla Radio, prima che si facesse un passo indietro, che l'iniziativa avrebbe permesso un miglior controllo dei palestinesi e avrebbe ridotto i rischi per gli israeliani; sono, infatti, anni che i coloni israeliani in Cisgiordania chiedono di proibire ai palestinesi l'uso dei mezzi pubblici adducendo motivazioni di sicurezza.
http://​www​.articolotre​.com/​2​0​1​5​/​0​5​/​i​n​-​c​i​s​g​i​o​r​d​a​n​i​a​-​e​-​i​n​-​a​t​t​o​-​l​a​p​a​r​t​h​e​i​d​-​b​u​s​-​s​e​p​a​r​a​t​i​-​p​e​r​-​i​s​r​a​e​l​i​a​n​i​-​e​-​p​a​l​e​s​t​i​n​e​si/
Share /​ Condividi:

2016-​11-​01 (19:19:34)

IL FATTORE AGNESE - LA MOGLIE DI RENZI SOTTO TIRO SULLA RIFORMA DELLA SCUOLA, IL M5S: “GRAZIE ALLA NORMA SULLA CHIAMATA DIRETTA DEI PROFESSORI DA PARTE DEI PRESIDI, FARÀ CARRIERA AGNESE, LA MOGLIE DEL PREMIER” - E RENZI SI INCAZZA...

I pentastellati evocano le "leggi ad personam" e provocano la reazione muscolare di Renzi a Porta a Porta: “Chi ha qualcosa da dire se la prenda con me. Dobbiamo avere rispetto per per mia moglie che ha gli occhi addosso da un mese perché la aspettano quando entra ed esce da scuola e per i suoi studenti" (che hanno boicottato in modo plateale i test Invalsi) -

AGNESE LANDINI MOGLIE DI MATTEO RENZIAGNESE LANDINI MOGLIE DI MATTEO RENZI
Giuseppe Salvaggiulo per “la Stampa”
Nel Paese del familismo più o meno amorale, era inevitabile che anche il fattore A., nel senso di Agnese Landini in Renzi, diventasse un tema politico. Martedì Luigi Gallo, informatico e insegnante alle superiori, toscano anch’egli ma del M5S, ha messo agli atti della Camera: «Grazie alla norma sulla chiamata diretta dei professori da parte dei presidi, farà carriera Agnese, la moglie del presidente del Consiglio».
AGNESE LANDINI FIDUCIA AL GOVERNO RENZI IN SENATO FOTO LAPRESSEAGNESE LANDINI FIDUCIA AL GOVERNO RENZI IN SENATO FOTO LAPRESSE
Insinuando che alla first lady, prof precaria di lettere, non mancheranno ossequiose offerte di supplenze. E ieri la collega Carla Ruocco insisteva: «Il fatto che la moglie di Renzi sia precaria ci fa pensare. Si vota una riforma che prevede la chiamata diretta dei presidi, quindi fate vobis...».
 
matteo renzi e agnese landini all'inaugurazione di pittiMATTEO RENZI E AGNESE LANDINI ALL'INAUGURAZIONE DI PITTI
Frasi - compresa l’evocazione funesta della categoria delle leggi ad personam - che sarebbero rimbalzate sui blog pentastellati e poco più, se il premier consorte non avesse portato il tema nell’ancor più solenne terza Camera, Porta a Porta, con una difesa muscolare e struggente, da finale di puntata di soap opera: «Chi ha qualcosa da dire se la prenda con me. Dobbiamo avere rispetto per la classe di mia moglie, per gli studenti di quella classe e per mia moglie che ha gli occhi addosso da un mese perché la aspettano quando entra ed esce da scuola».
 
E dunque nessuno tocchi Agnese, riservata professoressa di italiano nella 2° B dell’istituto superiore Balducci di Pontassieve, finora sfuggita alla ribalta pervicacemente occupata dalle mogli degli idoli renziani, da Blair a Obama. Scarse le comparsate ufficiali: in vestito bianco e col fazzolettone al collo al raduno degli scout (dove negli Anni 90 conobbe Matteo), più recentemente all’inaugurazione dell’Expo.
AGNESE LANDINI IN SPIAGGIAAGNESE LANDINI IN SPIAGGIA
Sempre al Maggio Fiorentino, mai a Roma. Finora un solo incidente pubblico di percorso, veniale: una corsia preferenziale presa per sbaglio, spiegherà, guidando la macchina privata del marito con il pass del Comune di Firenze. Pare andasse, di fretta, a scuola. E proprio la riforma della scuola l’ha trascinata nel cuore della pugna parlamentare.
AGNESE LANDINI E MATTEO RENZI IN CHIESAAGNESE LANDINI E MATTEO RENZI IN CHIESA
«Crumira» il 5 maggio, tra i pochi docenti a non scioperare; in solitaria difesa della riforma cara al marito in un’assemblea nella sua scuola. Vivisezionati ogni parola, ogni comportamento, anche altrui. E quindi con soddisfazione, da parte antirenziana, è stata accolta la notizia del plateale boicottaggio dei test Invalsi da parte dei suoi studenti.
 
matteo renzi e agnese landini a san franciscoMATTEO RENZI E AGNESE LANDINI A SAN FRANCISCO
Impossibile che il campione della politica iperpersonalizzata riesca ancora a tenerla in disparte. Del resto fu lui, nel 1994, alla Ruota della fortuna, a dire a Mike Bongiorno: «Posso comprare una vocale? Vorrei la A di Agnese». Poi indovinò la frase. Il fattore A. gli valse 48 milioni di lire di vincita.
agnese landini renzi nozze carraiAGNESE LANDINI RENZI NOZZE CARRAImatteo renzi e agnese landini e nardella all'inaugurazione di pittiMATTEO RENZI E AGNESE LANDINI E NARDELLA ALL'INAUGURAZIONE DI PITTIAGNESE LANDINI FA SPORTAGNESE LANDINI FA SPORT
AGNESE LANDINI FIDUCIA AL GOVERNO RENZI IN SENATO FOTO LAPRESSEAGNESE LANDINI FIDUCIA AL GOVERNO RENZI IN SENATO FOTO LAPRESSEAGNESE LANDINI IN SPIAGGIAAGNESE LANDINI IN SPIAGGIA

http://​www​.dagospia​.com/​r​u​b​r​i​c​a​-​3​/​p​o​l​i​t​i​c​a​/​f​a​t​t​o​r​e​-​a​g​n​e​s​e​-​m​o​g​l​i​e​-​r​e​n​z​i​-​s​o​t​t​o​-​t​i​r​o​-​r​i​f​o​r​m​a​-​1​0​0​9​5​1​.​htm
Share /​ Condividi: