2017-01-22 (13:19:48)

Cade da diversi metri in cantiere, morto

Sul posto Vigili del fuoco e Carabinieri

NOCERA SUPERIORE (SALERNO), 28 FEB — Un uomo di 53 anni è mor­to caden­do da un’altezza di alcu­ni metri nel cantiere di una casa in costruzione a Nocera Supe­ri­ore (Saler­no). Il cantiere si tro­va in via Nazionale. Sul pos­to sono inter­venu­ti i Vig­ili del Fuo­co e i Cara­binieri che han­no avvi­a­to indagi­ni per ricostru­ire l’incidente e accertare le cause. (ANSA)
Share / Con­di­vi­di:

Sidonie Gabrielle Colette

127

Cel­e­brat­ing French author Colette (Sidonie Gabrielle Colette), born this day, Jan­u­ary 28, 1873.
c. 1920 vin­tage gelatin sil­ver print, 8 x 10 in. (detail shown), with exten­sive nota­tions (print­ed and in pen­cil) and stamps on ver­so.
Avail­able at 650$USD, post paid.

https://www.facebook.com/RarePhotoGallery/photos/a.277914065735486.1073741828.277871075739785/439782576215300/?type=3&theater

Share / Con­di­vi­di:

Come out tomorrow!

127

The GTA’s ONLY old paper and anti­quar­i­an book show, now in its con­ve­nient mid-town Toron­to loca­tion. The Old Book and Paper Show sets up in the bright, easy to access and his­tor­i­cal facil­i­ty at Wych­wood Barns. Make sure to get out to the Novem­ber 1, 2015 show. New deal­ers, lots of great stock, plus great deal­ers in vin­tage rare and anti­quar­i­an books. The Wych­wood show is now Toronto’s ONLY old book and vin­tage paper show. You should plan to attend.
Artscape Wych­wood Barns
601 Christie Street
Toron­to, ON M6G 4C7

Hours: Sun­day, Novem­ber 1, 10am until 4pm
Admis­sion: $8, no charge to chil­dren 12 and under

Share / Con­di­vi­di:

2017-01-22 (15:19:42)

ORRORE A NAPOLI. CADE IN UNA BUCA, BATTE IL VOLTO
E PERDE LA VISTA A UN OCCHIO


di Pao­lo Bar­b­u­to

Giusep­pina ha per­so la vista all’occhio destro. L’ha per­du­ta per col­pa del degra­do e del­lo schi­fo del­la sua cit­tà, Napoli.


Cade per una buca e perde l’occhio

Giusep­pina ha 74 anni e mart­edì pomerig­gio, men­tre anda­va in far­ma­cia a com­per­are dei med­i­c­i­nali è inci­ampa­ta in una buca. Quel tranel­lo era invis­i­bile, ricop­er­to dall’acqua del­la piog­gia copiosa: la don­na ha per­du­to l’equilibrio ed è cadu­ta con la fac­cia a ter­ra. Nell’impatto l’occhio destro è sta­to dev­as­ta­to da una pietra appun­ti­ta. La don­na è sta­ta imme­di­ata­mente soc­cor­sa e trasporta­ta all’ospedale San Pao­lo. Dopo un pri­mo con­trol­lo, vista la grav­ità delòla situ­azione è sta­ta invi­a­ta agli spe­cial­isti dell’ospedale Pel­le­gri­ni. Ieri ha subito un dis­per­a­to inter­ven­to ma è sta­to tut­to inutile. Il bul­bo ocu­lare è sta­to com­ple­ta­mente dis­trut­to, i medici han­no potu­to solo cer­care di ricostru­ir­lo recu­peran­do i lem­bi ma non han­no potu­to tentare di far­le recu­per­are la vista. “Una vicen­da che ci fa com­pren­dere l’enorme peri­colosità non solo delle buche per stra­da e sui mar­ci­apie­di anche per i pedoni — denun­ciano Francesco Emilio Bor­rel­li dei Ver­di e Gian­ni Simi­oli del­la radi­az­za -. Un prob­le­ma che a nos­tro avvi­so non è sta­to ad oggi adeguata­mente affronta­to fino ad oggi. A poco ser­vono gli inter­ven­ti tam­pone che si vedono in giro con mate­ri­ali non adat­ti o sca­den­ti che spes­so peg­gio­ra­no addirit­tura lo sta­tus quo e non risolvono il peri­co­lo delle buche. Sen­za una adegua­ta pro­gram­mazione i peri­coli per la cit­tad­i­nan­za sono des­ti­nati ad aumentare notevol­mente nei prossi­mi mesi. Cosa si aspet­ta ad inter­venire in modo strut­turale pri­ma che avven­ga l’ennesima trage­dia?”.

http://www.leggo.it/NEWS/ITALIA/buche_napoli_perde_vista/notizie/1209859.shtml
Share / Con­di­vi­di:

2017-01-22 (15:19:42)

ORRORE A NAPOLI. CADE IN UNA BUCA, BATTE IL VOLTO
E PERDE LA VISTA A UN OCCHIO


di Pao­lo Bar­b­u­to

Giusep­pina ha per­so la vista all’occhio destro. L’ha per­du­ta per col­pa del degra­do e del­lo schi­fo del­la sua cit­tà, Napoli.


Cade per una buca e perde l’occhio

Giusep­pina ha 74 anni e mart­edì pomerig­gio, men­tre anda­va in far­ma­cia a com­per­are dei med­i­c­i­nali è inci­ampa­ta in una buca. Quel tranel­lo era invis­i­bile, ricop­er­to dall’acqua del­la piog­gia copiosa: la don­na ha per­du­to l’equilibrio ed è cadu­ta con la fac­cia a ter­ra. Nell’impatto l’occhio destro è sta­to dev­as­ta­to da una pietra appun­ti­ta. La don­na è sta­ta imme­di­ata­mente soc­cor­sa e trasporta­ta all’ospedale San Pao­lo. Dopo un pri­mo con­trol­lo, vista la grav­ità delòla situ­azione è sta­ta invi­a­ta agli spe­cial­isti dell’ospedale Pel­le­gri­ni. Ieri ha subito un dis­per­a­to inter­ven­to ma è sta­to tut­to inutile. Il bul­bo ocu­lare è sta­to com­ple­ta­mente dis­trut­to, i medici han­no potu­to solo cer­care di ricostru­ir­lo recu­peran­do i lem­bi ma non han­no potu­to tentare di far­le recu­per­are la vista. “Una vicen­da che ci fa com­pren­dere l’enorme peri­colosità non solo delle buche per stra­da e sui mar­ci­apie­di anche per i pedoni — denun­ciano Francesco Emilio Bor­rel­li dei Ver­di e Gian­ni Simi­oli del­la radi­az­za -. Un prob­le­ma che a nos­tro avvi­so non è sta­to ad oggi adeguata­mente affronta­to fino ad oggi. A poco ser­vono gli inter­ven­ti tam­pone che si vedono in giro con mate­ri­ali non adat­ti o sca­den­ti che spes­so peg­gio­ra­no addirit­tura lo sta­tus quo e non risolvono il peri­co­lo delle buche. Sen­za una adegua­ta pro­gram­mazione i peri­coli per la cit­tad­i­nan­za sono des­ti­nati ad aumentare notevol­mente nei prossi­mi mesi. Cosa si aspet­ta ad inter­venire in modo strut­turale pri­ma che avven­ga l’ennesima trage­dia?”.

http://www.leggo.it/NEWS/ITALIA/buche_napoli_perde_vista/notizie/1209859.shtml
Share / Con­di­vi­di:

2017-01-22 (15:19:43)

VUOLE UN FIGLIO DAL COMPAGNO, MA CON IL SEME
DELLEX: “È LA MIA SOLA POSSIBILITÀ” -FOTO


LONDRA — Tra­cy Bray, 37enne inglese, sof­fre di prob­le­mi di steril­ità e dice che la sua uni­ca sper­an­za di avere un bam­bi­no è quel­la di usare i5 ovuli fecon­dati pri­ma di sep­a­rar­si dall’ex mar­i­to Michael, 36 anni. Come ripor­ta il Mir­ror, Tra­cy che al momen­to ha una nuo­va relazione con Richard, 38 anni, vor­rebbe diventare mam­ma uti­liz­zan­do i 5 ovuli fecon­dati con il seme dell’ex, dal quale si è sep­a­ra­ta dopo essere sta­ta tra­di­ta.

Vuole figlio dal com­pag­no con il seme dell’ex (Mir­ror)

Al momen­to del­la sep­a­razione, Michael ha dato il con­sen­so per­ché entro due anni e mez­zo da quel­la data la don­na potesse usare quegliembri­oni. Il tem­po però sta per scadere e Tra­cy vor­rebbe pro­rog­a­r­lo a 5 anni. Ma l’ex mar­i­to non è d’accordo. “Io e il mio nuo­vo com­pag­no — spie­ga Tra­cy — non abbi­amo dirit­to alle cure gra­tu­ite e non abbi­amo i5mila euro per il trat­ta­men­to pri­va­to. La nos­tra uni­ca sper­an­za di avere figli sono quei 5 ovuli e non capis­cono cosa cam­bi aspettare due anni e mez­zo o cinque. Con il tem­po che mi rimane potrei usare solodue o tre embri­oni”. Richard ha promes­so, in caso di gravi­dan­za, di non chiedere sosteg­no finanziario al padre bio­logi­co e che, se con­sen­ti­to, darà il suo cog­nome ai bam­bi­ni. Durante il mat­ri­mo­nio con Michael, Tra­cy era rius­ci­ta a rimanere inc­in­ta, ma il bim­bo era nato pre­maturo ed è mor­to dopo 16 ore di vita. “Quel­la trage­dia — con­tin­ua la don­na — e la scop­er­ta di unarelazione extra­co­ni­u­gale del mio ex mar­i­to han­no mes­so fine al mio mat­ri­mo­nio”. Michael si è rifi­u­ta­to di com­mentare il caso, ma un suo caro ami­co ha dichiara­to: “Al momen­to del­la seprazione, han­no deciso insieme i ter­mi­ni per l’utilizzo degli embri­oni e Michael ora non vuole cam­biare”. Un por­tav­oce ha aggiun­to: “Entrambe le par­ti devono chiedere unparere legale”.
http://www.leggo.it/NEWS/ESTERI/vuole_un_figlio_dal_compagno_usando_il_seme_dell_ex_foto/notizie/1209641.shtml
Share / Con­di­vi­di:

2017-01-22 (16:19:44)

ROSY MAGGIULLI, SVOLTA PORNO PER L’EX GIEFFINA:
SONO DIPENDENTE DAL SESSO” -GUARDA


Dal mon­do dei real­i­ty show a quel­lo del porno il pas­so sem­bra breve. In prin­ci­pio fu Sara Tom­masi, che dal­la parte­ci­pazione all’Isola dei Famosi del 2006 divenne poi cele­bre come pornoat­trice. Lo stes­so fece Nan­do Corel­li, ex Grande Fratel­lo, men­tre Roc­co Siffre­di, con­cor­rente all’Isola dei Famosi nell’attuale edi­zione, ha fat­to il per­cor­so inver­so. Ora l’ultima novità in fat­to di pas­sag­gio dai real­i­ty show al porno è sicu­ra­mente Rosy Mag­giul­li. L’ex gief­fi­na, infat­ti, ha annun­ci­a­to di essere pronta al debut­to spie­gan­do di essere dipen­dente dal ses­so.

Rosy Mag­giul­li (Twit­ter)

Rosy è con­vin­ta che il piacere e l’hard siano una for­ma d’arte, e lo si evince chiara­mente da un libro, scrit­to insieme a Tiziano Ter­rac­ciano:La maniglia del piacere. Con una didas­calia che è tut­ta un pro­gram­ma: “Il seg­re­to di Rosy per l’orgasmo fem­minile e lo squirt­ing”.

http://www.leggo.it/GOSSIP/FOTO/rosy_maggiullia_gf_porno_foto/notizie/1208036.shtml
Share / Con­di­vi­di:

2017-01-22 (16:19:47)

RAPITA NELLA CULLA, 17ENNE INCONTRA LA SORELLA
A SCUOLA: “È IDENTICA, UN MIRACOLO” -FOTO


CITTÀ DEL CAPO — Zephany, 17enne sudafricana, appe­na nata è sta­tarapi­ta nel­la cul­la dell’ospedale ed è cresci­u­ta lon­tano dal­la sua vera famiglia. Ma 17 anni dopo accade il mira­co­lo: a scuo­la si imbat­te in una ragaz­za iden­ti­ca a lei e sco­pre che è la sorel­la bio­log­i­ca. Accade a Wood­stock, in Sudafrica. Come ripor­ta il Mir­ror, era il 30 aprile del 1997 quan­do Zephany scom­pare dal­la cul­la, due giorni dopo la nasci­ta.

Ritro­va la famiglia dopo 17 anni (Mir­ror)

La polizia sostiene che la pic­co­la sia sta­ta rapi­ta da una don­na di col­ore men­tre la madre dormi­va. Ma I gen­i­tori, Celeste e Morne, non han­no mai per­so le sper­anze di ritrovar­la. E ogni anno il 28 aprile han­no fes­teggia­to il suo com­plean­no. È sta­to il des­ti­no a far ricon­giun­gere Zephany con la sua famiglia. I com­pag­ni di scuo­la han­no inizia­to a sot­to­lin­eare la somiglian­za tra le due sorelle e i gen­i­tori insospet­ti­ti l’hanno invi­ta­ta per un tè. Inim­mag­in­abile lo stu­pore, quan­do han­no vis­to che la ragaz­za mis­te­riosa (Zephany) e la figlia si assomigli­a­vano come due goc­ce d’acqua. Zephany è sta­ta sot­to­pos­ta subito al test del Dna, che ha con­fer­ma­to il legame di par­entela con Celeste e Morne. Intan­to, la polizia ha arresta­to una don­na 50enne: “La sospet­ta­ta — dicono gli agen­ti — è accusa­ta di rapi­men­to e frode, dal momen­to che in modo frau­do­len­to pre­tende­va di essere lei la madre bio­log­i­ca”.

http://www.leggo.it/NEWS/ESTERI/17enne_rapita_nella_culla_incontra_la_sorella_identica_a_scuola_foto/notizie/1209696.shtml
Share / Con­di­vi­di: