"Nemtsov raccoglieva dossier su Ucraina"

"Nemtsov raccoglieva dossier su Ucraina"

Dice presidente Poroshenko."L'ho incontrato alcune settimana fa"

 MOSCA, 28 FEB - L'oppositore russo Boris Nemtsov, ucciso nella notte a Mosca, "doveva presentare prove convincenti della partecipazione delle forze armate russe in Ucraina" ed è stato ucciso per questo. Lo ha detto il presidente ucraino, Petro Poroshenko, precisando d'aver incontrato Nemtsov alcune settimane fa. Anche l'ex presidente georgiano Mikhail Saakashvili alla Cnn ha detto che Nemtsov "voleva far sapere al pubblico russo cosa sta succedendo in Ucraina. Non mi sorprende sia stato ucciso", ha detto.

(ANSA
Share /​ Condividi:

Appello Ocalan a trattative Pkk-​​Ankara

Appello Ocalan a trattative Pkk-​​Ankara

Su rinuncia alle armi e su consolidamento della fragile tregua

ANKARA - Il leader storico del Pkk Abdullah Ocalan, detenuto nell'isola carcere di Imrali, ha chiesto che i ribelli curdi avviino trattative con il governo turco sulla rinuncia alle armi e sul consolidamento della fragile tregua in vigore da due anni: lo ha annunciato il dirigente del partito legale curdo Hdp Siiri Sureyya Onder. In dichiarazioni a Istanbul dopo una riunione con rappresentanti del governo turco, riferisce Hurriyet online, Onder ha definito "storica" l'iniziativa di Ocalan.

(ANSA
Share /​ Condividi:

Andy Warhol “Souper Dress” Multiple, 1967

127

https://​www​.facebook​.com/​R​a​r​e​P​h​o​t​o​G​a​l​l​e​r​y​/​p​h​o​t​o​s​/​a​.​2​7​7​9​1​4​0​6​5​7​3​5​4​8​6​.​1​0​7​3​7​4​1​8​2​8​.​2​7​7​8​7​1​0​7​5​7​3​9​7​8​5​/​5​4​8​4​2​3​0​0​8​6​8​4​5​8​9​/​?​t​y​p​e​=​3​&​a​m​p​;​t​h​e​a​ter

Share /​ Condividi:

Edward Weston 50 Photographs 1947

127

https://​www​.facebook​.com/​R​a​r​e​P​h​o​t​o​G​a​l​l​e​r​y​/​p​h​o​t​o​s​/​a​.​2​7​7​9​1​4​0​6​5​7​3​5​4​8​6​.​1​0​7​3​7​4​1​8​2​8​.​2​7​7​8​7​1​0​7​5​7​3​9​7​8​5​/​5​4​8​4​2​2​8​9​2​0​1​7​9​3​4​/​?​t​y​p​e​=​3​&​a​m​p​;​t​h​e​a​ter

Share /​ Condividi:

Yemen: attacco drone Usa, tre morti

Yemen: attacco drone Usa, tre morti

Nella città di Bihan, nel centro del Paese

SANAA (YEMEN), 28 FEB - Un drone americano ha colpito un'autovettura nella provincia di Shabwa uccidendo tre presunti membri di al Qaida: lo hanno reso noto agenti della sicurezza yemenita che hanno voluto mantenere l'anonimato.
    L'attacco è avvenuto questa mattina nella città di Bihan (centro).

(ANSA
Share /​ Condividi:

Iraq: tre attentati kamikaze, 19 morti

Iraq: tre attentati kamikaze, 19 morti

Due autobomba esplose a Balad Ruz, una a Samarra

 BAGHDAD, 28 FEB - Tre attentati kamikaze hanno provocato oggi la morte di 19 persone in Iraq. Undici persone sono morte e altre 50 sono rimaste ferite in un doppio attentato con autobomba al mercato di Balad Ruz, cittadina a 70km a nordest di Baghdad. Sempre in mattinata un attentatore suicida si è fatto esplodere con la sua auto ad un posto di blocco di milizie sciite - che combattono contro l'Isis - nei pressi di Samarra, uccidendo otto miliziani e ferendone altri 15.

(ANSA
Share /​ Condividi:

Cina, cresce popolazione panda giganti

Cina, cresce popolazione panda giganti

Aumentata di 268 individui dal 2013, ora sono 1.864

PECHINO, 28 FEB - La popolazione di panda giganti allo stato selvatico aumenta in Cina: lo indica l'ultimo censimento dell'Amministrazione forestale cinese, per il quale rispetto al 2013, il numero di questi animali-​​simbolo della tutela ambientale è cresciuto di 268 unità, arrivando a 1.864.
    Tre quarti di loro vive nella provincia sudoccidentale dello Szechuan. "E' una vittoria per la conservazione dell'ambiente che merita di essere festeggiata", ha commentato Ginette Hemley del Wwf.

(ANSA
   

Share /​ Condividi:

Russia, ucciso leader dell'opposizione. Cremlino: 'Era poco popolare, non rappresentava una minaccia'

Russia, ucciso leader dell'opposizione. Cremlino: 'Era poco popolare, non rappresentava una minaccia'

Agenzia Tass: centrato da quattro colpi di arma da fuoco nel centro di Mosca

Nemtsov: russi portano fiori e candele su luogo omicidio

UCCISO IN STRADA A MOSCA LEADER DELL'OPPOSIZIONE NEMTSOV

Boris Nemtsov

Opposition leader Boris Nemtsov shot in Moscow

Opposition leader Boris Nemtsov shot in Moscow

Russia: ucciso leader opposizione Boris Nemtsov

Fa indignare l'Occidente l'omicidio di Boris Nemtsov, uno dei principali avversari politici del Cremlino. Ma mentre molti sostenitori dell'opposizione vedono lo zampino dello 'zar' Vladimir Putin dietro il delitto, il presidente russo parla di "provocazione" contro lo Stato e assicura che "sarà fatto tutto il possibile affinché gli organizzatori e gli esecutori del vile e cinico assassinio abbiano la giusta punizione". Secondo il portavoce del Cremlino, inoltre, Nemtsov non rappresentava una minaccia a livello politico per l'uomo forte di Mosca. 

"Se prendiamo in considerazione il livello di popolarità di Putin - ha dichiarato - allora in generale Nemtsov era piuttosto un comune cittadino". Come dire che chi siede nella sala dei bottoni non aveva alcun interesse ad eliminarlo. La pensa in maniera del tutto diversa il presidente ucraino Petro Poroshenko, che ha rivelato di aver avuto un colloquio con l'oppositore russo poche settimane fa sostenendo che questi "doveva presentare prove convincenti della partecipazione delle forze armate russe" nel conflitto nel Donbass. E che per questa ragione è stato ucciso. Di sicuro per ora non c'è nulla. Se non che qualcuno ha centrato Nemtsov con quattro proiettili alla schiena attorno alla mezzanotte tra venerdì e sabato mentre passeggiava in compagnia di una giovane ucraina a poche decine di metri dalla Piazza Rossa: in una zona dove poliziotti e telecamere di sicurezza sono ovunque. Il Comitato investigativo russo sta vagliando diverse piste, tra cui un tentativo di "destabilizzare" lo Stato, l'estremismo islamico, il conflitto in Ucraina e la vita sentimentale della vittima. Ovviamente tra le ipotesi prese in considerazione dagli inquirenti non c'è quella dell'omicidio ordinato dal Cremlino. Eppure non molti giorni fa, il 10 febbraio, era stato lo stesso Nemtsov a confidare al sito Sobesednik​.ru di temere che Putin lo volesse morto. Tra le possibilità elencate dagli investigatori russi c'è invece quella che il delitto sia stato voluto dalla stessa opposizione per galvanizzare i suoi sostenitori in vista di una dimostrazione contro Putin in programma domani (domenica 1 marzo, ndr). L'ex vice premier liberale è stato infatti freddato alla vigilia della marcia anticrisi di primavera: una manifestazione organizzata da lui stesso e da altri esponenti di spicco dell'opposizione per protestare contro il governo di Mosca e contro la possibile presenza di militari russi nel sud-​​est ucraino. Dopo l'uccisione di Nemtsov la marcia - che le autorità avevano relegato in periferia - è stata però annullata e sostituita con un corteo nel centro della capitale russa in memoria del leader anti-​​Putin. Il Comune di Mosca ha dato il suo benestare in tempi rapidissimi, e i dimostranti si riuniranno domani alle 15 nella zona di Kitai Gorod per sfilare fino al ponte Bolshoi Moskvoretski, dove Nemtsov è stato ucciso, e dove migliaia di russi oggi hanno lasciato fiori e acceso candele. 

Intanto i leader internazionali chiedono che sia fatta luce sull'omicidio. Il presidente Usa Barack Obama ha condannato "il brutale assassinio" e ha chiesto al governo russo "un'indagine imparziale e trasparente" per "portare coloro che ne sono responsabili davanti alla giustizia". E dichiarazioni sulla stessa lunghezza d'onda sono arrivate anche da Berlino, Parigi, Londra e dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Le indagini richiederanno però probabilmente molto tempo e, visti i precedenti, nonostante le promesse di Putin pochi a Mosca credono che si arriverà davvero ai mandanti dell'omicidio. Per il momento non è neanche chiaro se a sparare sia stata una sola persona o se gli assalitori siano stati più di uno. Né se i colpi siano partiti dall'auto o se l'assassino, o gli assassini, siano scesi dalla macchina (forse una Lada bianca) per aprire il fuoco più da vicino. Oltre a Poroshenko, anche l'ex campione di scacchi Garri Kasparov, all'opposizione come Nemtsov, punta il dito contro il Cremlino. Mentre l'ultimo leader sovietico, Mikhail Gorbaciov, parla di "un tentativo di spingere la situazione verso nuove complicazioni o forse persino di destabilizzare il Paese". E invita a "non trarre conclusioni affrettate".

(ANSA)
Share /​ Condividi:

Fca Melfi: Landini, un accordo pessimo

Fca Melfi: Landini, un accordo pessimo

Il leader della Fiom sulla nuova organizzazione del lavoro

 CERVIA (RAVENNA) - Sull'accordo alla Fca di Melfi che prevede venti turni di lavoro, delle altre organizzazioni sindacali "nessuno era andato a parlare con i lavoratori. Sono andati lì con l'accordo fatto che è un pessimo accordo sui turni e gli orari di lavoro: quando non hai più spazio di vita è chiaro che hai un peggioramento". Lo ha detto il leader della Fiom, Maurizio Landini, riferendosi all'intesa per l'assunzione di mille lavoratori nello stabilimento Fca di Melfi.


(ANSA
Share /​ Condividi:

Flavio Cattaneo sale sul treno di Ntv

Flavio Cattaneo sale sul treno di Ntv

Ex Direttore generale della Rai, a.d. di Terna, la carriera in immagini

Flavio Cattaneo e la compagna Sabrina Ferilli nel 2011

Il direttore generale della Rai, Flavio Cattaneo e il presidente della Rai Lucia Annunziata nel 2003

l direttore generale della Rai Flavio Cattaneo ritratto con Luca Cordero di Montezemolo presidente della Fieg, nel 2003

Il ministro delle Comunicazioni, Maurizio Gasparried il direttore generale della Rai, Flavio Cattaneo nel 2004

Flavio Cattaneo con Fabrizio Del Noce nel 2004

Il direttore generale della Rai Flavio Cattaneo, nel 2005

Flavio Cattaneo, lascia la Rai ed entra nel cda di Terna nel 2005

Flavio Cattaneo e la compagna Sabrina Ferilli nel 2008 a Taormina

Flavio Cattaneo e la compagna Sabrina Ferilli nel 2008 a Roma

Il ministro dello Sviluppo economico, Paolo Romani, con l'amministratore delegato di Terna Flavio Cattaneo ed il presidente di Terna Luigi Roth in occasione dell'inaugurazione del nuovo elettrodotto sottomarino Sa.Pe.i nel 2001

Flavio Cattaneo, l'ad di Terna s.p.a. in occasione della presentazione del piano strategico di Terna a palazzo Mezzanotte a Milano, 20 marzo 2012

Flavio Cattaneo, amministratore delegato di Terna, a Cernobbio nel 2013

Flavio Cattaneo amministratore delegato di Terna durante l'inaugurazione del cantiere della nuova linea elettrica di collegamento Italia-​​Francia denominata Piemonte Savoia presso la stazione elettrica Terne, Torino,15 luglio 2013

Flavio Cattaneo è il nuovo amministratore delegato di Ntv. Lo ha nominato oggi il consiglio d'amministrazione dell'azienda che ha approvato il nuovo piano strategico con il relativo business plan. 
Laureato in archittettura al Politecnico di Milano con un master alla Scuola di Direzione Aziendale della Bocconi di Milano, Cattaneo - che nel luglio 2014 ha sposato l'attrice Sabrina Ferilli - ha diretto numerose società del settore elettrico, tra cui la Aem di Milano (dal 1999 al 2001), la Serenissima Gas, la Malpensa energia.  
Alla guida di Fiera di Milano S.p.A. dal 1999 al 2003, ha ricoperto importanti posizioni in diverse società italiane operanti nel settore edile, energia, delle nuove tecnologie, dei servizi e facilities. 
Nel 2003 è diventato il più giovane direttore generale della Rai. Due anni dopo amministratore delegato e direttore generale di Terna, alla cui guida rimane per nove anni. Viene cooptato a dicembre scorso nel Cda di Generali, già consigliere di Telecom, Cementir Holding e della stessa Ntv.
Share /​ Condividi: