L'ALTRA FACCIA DI CRISTOFORO COLOMBO, SCHIAVISTA E VIOLENTO

Un ritratto di Cristoforo ColomboGENOVA, 19 MAG - ''Un Cristoforo Colombo peggiore, ma piu' umano'': cosi' la storica spagnola Consuelo Varela ha commentato un documento inedito di 66 pagine ritrovato nell' archivio di Simancas attraverso il quale si ricostruisce un Colombo avido, schiavista e assassino. Il documento storico e' stato illustrato in anteprima mondiale al convegno 'Genova Europa Mondo' organizzato per i 500 anni della morte dello scopritore dell'America.
Il grande navigatore sara' anche ricordato stasera con una messa nella cattedrale di San Lorenzo dall'arcivescovo di Genova, cardinale Tarcisio Bertone, che nel portare il suo saluto al convegno, prima della rivelazione del documento, aveva ricordato che la Chiesa aveva cominciato un processo di beatificazione, poi sospeso. Il cardinale ha ricordato la parte positiva della personalita' di Colombo, la sua capacita' di guardare oltre ed il suo spirito missionario. ''Certo - ha sottolineato - occorre poi analizzare i suoi comportamenti, non solo le sue intenzioni''.
Ritrovato dall'archivista Isabella Aguirre nell'archivio della citta' spagnola di Simancas, dove e' custodita la documentazione regia, il documento e' il verbale del processo pubblico condotto nella fortezza di Santo Domingo nel settembre del 1500 dal plenipotenziario Francesco Bobadilla inviato dalla corona spagnola. La sentenza tolse a Colombo i titoli di Vicere' e governatore di Santo Domingo e ordino' che fosse imbarcato in catene alla volta della Spagna. Del processo gli storici gia' sapevano, perche' ne fa menzione il domenicano spagnolo Bartolome' de las Casas, ma per la prima volta viene alla luce la documentazione completa, come Varela illustra in maniera diffusa in un volume 'La caida de Colon. El judicio de Bobadilla', che esce la prossima settimana per l'editore madrileno Marcial Pons.
''Bobadilla ascolto' 22 persone, tra cui servitori e amici del navigatore genovese - ha raccontato Consuelo Varela - ponendo loro tre domande: se Colombo era fedele alla corona spagnola, se permetteva che fossero battezzati gli indigeni e se amministrava correttamente l'isola. Dalle risposte - racconta la ricercatrice de la Escuela de Estudioso Hispano americano di Siviglia, autrice di diversi volumi su Colombo e la conquista - emerge che Colombo stava organizzando un governo alternativo a quello spagnolo; che non lasciava che gli indigeni fossero battezzati in modo da sfruttarli come schiavi e che con molta avidita' stornava le ricchezze (nei primi tempi soprattutto schiavi piu' che oro), destinate alla regina Isabella di Castiglia e al re Ferdinando d'Aragona''.

Un Colombo violento, dunque, che governava con mano ferma, mozzava lingue e nasi, mandava alla forca chi si opponeva al suo potere o voleva screditarlo spargendo la voce che i Colombo erano di umili origini. In piu', dalle carte, si ritroverebbero anche le prove che Colombo fu il mandante di un assassinio: quello del marito della cognata portoghese, Miguel Muliart, strangolato per aver tradotto una missiva che un frate francese voleva far arrivare alla corona spagnola per denunciare le malefatte di Cristoforo Colombo.
''L'immagine del Nuovo Mondo che emerge da questo documento e' struggente per tutta la crudelta' con cui ci si poneva in un mondo di frontiera dove trionfavano la fame e le malattie - ha concluso Varela - D'altra parte questa era la Conquista''.
''La storia della scoperta affonda le sue radici in una realta' complessa e per molti versi inafferrabile'', scrive la storica Gabriella Araldi, presidente del centro studi 'Paolo Emilio Taviani' che presenta nel pomeriggio un altro libro scritto da lei con Elena Parma, ''L'avventura di Colombo. Storia, Immagini mito'', edito dalla Fondazione Carige. La ricerca storiografica degli ultimi quindici anni non fa che confermarlo.
Al convegno 'Genova Europa Mondo', organizzato da Fondazione Carige, Centro studi Emilio Paolo Taviani e dal Comitato nazionale per le celebrazioni di Cristoforo Colombo, sono intervenuti tra gli altri, anche l'assessore regionale alla cultura Fabio Morchio e quello provinciale Maria Cristina Castellani e il presidente di Fondazione Carige Vincenzo Lorenzelli.
(ANSA)

Share /​ Condividi:

L'ARLESIANA DI VAN GOGH BATTUTO ALL'ASTA PER 36 MLN DOLLARI

AstaNEW YORK - Un importante Van Gogh e' stato battuto ieri da Christie's a New York per 36 milioni di dollari (quasi 30 milioni di euro): 'L'Arlesienne, Madame Ginoux', uno dei pochi ritratti dell'artista ancora in mani private, non ha pero' raggiunto il minimo della stima di partenza.

Un anonimo collezionista ha portato alla cifra finale il quadro in una manciata di puntate per telefono. La valutazione della vigilia era di 40-​​50 milioni di dollari per un quadro che la casa d'aste aveva descritto come il piu' importante di una serie di cinque oli dipinti nel febbraio 1890 da Van Gogh in omaggio all'amico Paul Gauguin, e l'unico della serie che sarebbe dovuto andare specificamente allo stesso Gauguin.

Il quadro era stato dipinto durante un periodo di profonda nostalgia e dopo che la collaborazione con Gauguin si era bruscamente interrotta e l'artista era stato internato nel manicomio di St. Paul de Mausole di Saint Remy.

Madame Marie Ginoux, il soggetto dell'opera, era la proprietaria del Cafe de la Gare su piazza Lamarine, un locale frequentato da Gauguin e Van Gogh durante la permanenza a Arles.

Nel quadro la donna, con gli occhi lucidi, legge una copia del 'Racconto di Natale' di Charles Dickens e della 'Capanna dello Zio Tom' di Harriet Beecher Stowe.

L'asta di Christie's ha inaugurato la stagione delle vendite di primavera a New York. Oggi (mercoledi') e' la volta di Sotheby's, con un Picasso che, sul catalogo, promette di essere da capogiro: il ritratto cubista 'Dora Maar con il gatto', che rappresenta la musa ed amante del pittore con sulla spalla un micio, venne dipinto nel 1941. Dovrebbe vendersi, negli auspici di Sotheby's, per oltre (o ben oltre) i 50 milioni di dollari. 
(ANSA)

Share /​ Condividi:

LEADER ULTRADESTRA GIRO' FILM PORNO

[foto]Barnbrook rischia anche un'inchiesta per falso domicilioLONDRA - Il British National Party, il partito di ultra destra del Regno Unito, puo' contare tra i suoi esponenti un ex regista di film porno per gay. L'Evening Standard ha rivelato che Richard Barnbrook - che nelle ultime amministrative e' diventato leader dell'opposizione nel collegio elettorale di Barking e Dagenham, nel nord est di Londra - aveva diretto nel 1989 una pellicola porno. Barnbrook potrebbe inoltre trovarsi sotto inchiesta per aver fornito false informazioni circa la sua residenza.

(ANSA

Share /​ Condividi:

LO SQUALO DI GIAVA NEL MAR JONIO

[foto]La sua presenza indica mare pulito e acque piu' calde ROMA - La comparsa dello squalo di Giava nelle acque al largo di Crotone e' indice di mare pulito ma anche di mare molto piu' caldo. Questo squalo e' una specie rarissima nelle acque italiane, la cui presenza e' nota nell'Oceano Atlantico Orientale in Nigeria, negli Oceani Indiani e Pacifico Occidentale del Sud Africa, Madagascar, Golfo di Aden, Pakistan, Indonesia Sri Lanka. Ora le cose sono cambiate per la graduale tropicalizzazione del Mediterraneo.

(ANSA

Share /​ Condividi:

L'ESPRESSO SI SCUSA CON LIPPI "Una svista" la pubblicazione del numero di telefono del ct ROMA -

L'ESPRESSO SI SCUSA CON LIPPI
[foto]"Una svista" la pubblicazione del numero di telefono del ct ROMA - Scuse dell''Espresso' a Lippi. Il settimanale ritiene 'una svista' la pubblicazione del numwero di telefonino del ct della nazionale. 'Per una svista - si legge in una nota - nel volume 'Il libro nero del calcio' e' stato pubblicato il numero di telefono di Marcello Lippi. L'Espresso si scusa con l'interessato. L'informativa dei cc elencava diverse migliaia di numeri di telefono: nonostante l'impegno della redazione per tutelare la privacy, purtroppo alcuni sono sfuggiti alla revisione'.

(ANSA

Share /​ Condividi:

LO STRESS FA BENE MA SOLO SE PRESO A PICCOLE DOSI

Manager stressatoFIRENZE - Lo stess? fa bene, ma solo se moderato. Parola del professor Suresh Rattan, uno dei grandi 'guru' mondiali in questo campo di ricerche, intervenuto all'International Anti-​​aging Medicine Symposium (Simposio Internazionale di Medicina AntInvecchiamento) in corso a Firenze.

''Basse dosi di condizioni stressanti migliorano man mano la capacita' delle nostre cellule e dell'organismo a vivere piu' a lungo'', ha spiegato il professore di origine indiana, ora responsabile del Centro Danese di Gerontologia Molecolare all'Universita' di Aarhus, intervenuto sul tema ''Stress moderato: effetti benefici contro l'invecchiamento''.

''In tutta un'ampia serie di studi sperimentali condotti nei miei laboratori - ha detto - abbiamo dimostrato che una vasta varieta' di agenti fisici, chimici e biologici, come i metalli pesanti, i pesticidi, gli antibiotici, i chemioterapici, l'etanolo, le aldeidi, il cloroformio, gli ossidanti, le apparecchiature iperbariche, le radiazioni ionizzanti provocano da parte delle nostre cellule, purche' a bassissime dosi, delle reazioni proficuamente 'adattative', cioe' degli effetti profondi naturalmente, biologicamente, spontaneamente analoghi ai ben noti benefici di altri moderati, volontari e piacevoli sforzi fisici. E' quello che definiamo 'stress dolce' ed il riesame critico di migliaia di ricerche scientifiche pubblicate in campo di farmacologia, tossicologia, biologia delle radiazioni ha condotto alla conclusione che l'aspetto piu' fondamentale dei meccanismi fisiologici dose-​​risposta e' proprio questo''.

I laboratori del professor Rattan all' Universita di Aarhus, internazionalmente riconosciuti punti di riferimento in queste ricerche e negli interventi antinvecchiamento, hanno ora anche sperimentalmente dimostrato, oltre ai dati gia' emersi dalle migliaia di studi precedenti attentamente riconsiderati, con batterie di cellule umane (embrionali, polmonari, mammarie, ossee) invecchiate in vitro, che ''un 'dolce stress', ad esempio da 'accaldamento', rallenta in maniera significativa i processi di invecchiamento e previene l'accumularsi di una varieta' di danni alle proteine e ad altri componenti cellulari conseguenti all'accumularsi degli anni''.

Nelle nuove ricerche presentate al Simposio internazionale di Firenze, Rattan ha segnalato che ''la stimolazione di minireazioni di stress migliora, nelle cellule umane, anche la tolleranza ad altri elementi eventualmente dannosi come glucosio, fruttosio, etanolo e radiazioni ultraviolette. In particolare va ricordato che la resistenza ai danni cellulari da glucosio ed altri zuccheri risulta di speciale rilevanza per la salute umana riguardo al ben noto aumento legato all'eta' di ridotta risposta/​resistenza ai meccanismi insulinici, che portano all'insorgenza di diabete e a complicanze del sistema cardiovascolare e della vista''.

''La ricerca biogerontologica ha ormai mostrato - ha concluso Rattan - che non esistono meccanismi innati/​congeniti specifici per provocare l'invecchiamento e la morte. Le cause biologiche dell'invecchiamento non hanno propri geni 'dedicati' ma risultano invece da una progressiva stanchezza e inadeguatezza dei nostri naturali meccanismi di manutenzione e riparazione: ecco l'importanza di mantenerli attivi ed in esercizio con minime dosi di stress moderato e dolce''.
(ANSA)

Share /​ Condividi:

MADRE A 11 ANNI, ARRESTATO 37ENNE

[foto]Scotland Yard apre indagine su abuso di minoreLONDRA - La polizia ha arrestato un uomo di 37 anni, dopo che una bambina di soli 11 anni ha dato alla vita un bimbo maschio. La baby-​​mamma e' arrivata all'ospedale di Hillingdon (Londra) il 5 maggio, dicendo di aver un mal di pancia. In realta' si trattava di doglie: dopo il parto, lei e il bebe' sono stati affidati alle autorita' locali di Hillingdon. L'uomo arrestato e' stato rimesso in liberta' su cauzione mentre e' in corso un'indagine si Scotland Yard per abuso su minore.

(ANSA

Share /​ Condividi:

MASTELLA, AGIRO' SU INTERCETTAZIONI

[foto]Ministro, pubblicate prima che interessati ricevano avvisoBENEVENTO - 'Marini ha posto la questione alla giunta al Senato. A giorni ci sara' un mia iniziativa'. Cosi' Mastella sulle intercettazioni. Il ministro della Giustizia, ha risposto ai giornalisti che gli hanno fatto alcune domande sulle intercettazioni telefoniche 'i cui contenuti spesso finiscono sui giornali prima che gli interessati ricevano gli avvisi di garanzia'.

(ANSA

Share /​ Condividi:

MATERIALI CHE RENDONO INVISIBILI

[foto]Le teorie sono proposte da due ricercatori su Science ROMA - Due fisici, John Pendry e Ulf Leonhardt, pubblicano sulla rivista Science teorie su come progettare materiali invisibili. Per i ricercatori bisognerebbe deviare le onde luminose e farle orientare attorno a un oggetto lasciando al centro un vero e proprio "buco". Per fare questo occorre avvolgere gli oggetti da nascondere con una sorta di scudo, un guscio che si comporti come un mantello dell'invisibilita'.

(ANSA

Share /​ Condividi:

MEDICINA:ITALIANA NUOVA TECNICA CEC

[foto]In sperimentazione alla clinica San Gaudenzio di NovaraNOVARA - Si sta sperimentando in Italia una nuova tecnica di circolazione extra corporea per rendere piu' sicuri gli interventi cardiaci. La Mini-​​Cec, questo il suo nome, riducendo la perdita di sangue, potrebbe essere piu' indicata nei pazienti anemici e in quelli piu' esposti alle risposte infiammatorie legate alla CEC sull' apparato cardiocircolatorio. La sperimentazione e' in corso nella clinica San Gaudenzio di Novara.

(ANSA

Share /​ Condividi: